Google è sempre più intenzionata ad investire nel settore delle energie rinnovabili e questa strategia potrebbe portare il gruppo americano ad investire con decisione anche fuori dagli USA, con la possibilità di investimenti anche in Europa e soprattutto in Italia.

Una politica verde che per Google è anche un bisogno. Il colosso dei motori di ricerca ha infatti la necessità di abbassare i costi per l’energia necessari per sostenere i suoi enormi data center, ragion per cui investire nelle energie rinnovabili viene visto dai vertici come un vero e proprio obbligo.

Così, dopo la recente operazione in North Dakota, dove Google ha impiegato ben 38,8 milioni di dollari per il finanziamento di due parchi eolici, non si esclude di mettere in programma analoghe attività in Europa, con l’Italia che, per via del suo clima e della sua condizione di “paese del sole”, potrebbe essere un obiettivo strategico molto importante, come sottolinea Stefano Maruzzi, country manager di Google Italia:

Stiamo scandagliando la situazione a livello globale e stiamo facendo diversi investimenti per le energie rinnovabili. Potrebbe succedere che Google scelga l’Italia per investimenti di questa natura. C’È tanto sole qui e il Paese si presta alla realizzazione di iniziative sul fronte delle energie rinnovabili.

Insomma la grande mano di Google potrebbe allungarsi sull’Italia per finanziare progetti utili allo sfruttamento delle energie rinnovabili, a tutto vantaggio dell’ambiente e della stessa economia.

10 giugno 2010
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento