Google continua a investire nelle energie rinnovabili e lo fa dando vita a una joint venture con KKR rilevando da Recurrent Energy quattro progetti sul fotovoltaico.

Il gruppo californiano ha intenzione di investire un capitale di circa 94 milioni, fondi necessari per ottenere la quota di maggioranza di quattro centrali elettriche a energia solare ubicate nell’area a sud di Sacramento, per una fornitura complessiva di 88 MW equivalenti grosso modo al fabbisogno di circa 13.000 abitazioni.

La notizia arriva dopo che lo scorso mese Google aveva annunciato tagli ai progetti che si ponevano l’obiettivo di rendere più economiche le energie rinnovabili, un annuncio che, a ben vedere, era stato letto da alcuni osservatori come la volontà dell’azienda di ritirarsi o ridurre sensibilmente il suo impegno nel settore.

Ma oggi, con questa novità, si può dire che il pericolo di un defilamento di Google dal sostegno alle forme di energia pulita è scongiurato, tanto che, con quest’ultima mossa, gli investimenti complessivi del gruppo superano adesso i 915 milioni di dollari e danno un’idea concreta di quanto i vertici del Googleplex credano nello sviluppo sostenibile.

21 dicembre 2011
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento