Droni a energia solare: Google acquista Titan Aerospace

Google prosegue la propria attività di “shopping” annunciando di aver raggiunto un accordo per l’acquisizione della Titan Aerospace, una piccola azienda del New Mexico specializzata nelle creazione di droni alimentati a energia solare.

Le due parti in causa non hanno reso note le cifre dell’operazione, ma quel che è certo è che il gruppo di Mountain View ha battuto sul tempo la rivale Facebook, che qualche mese addietro aveva avviato dei colloqui con i vertici di Titan Aerospace per acquisire la società. Il social network di Mark Zuckerberg può comunque consolarsi con l’acquisto di Ascenta, azienda inglese anch’essa impegnata in progetti che vedono protagonisti droni alimentati dall’energia del Sole.

L’acquisizione di Google non comporterà stravolgimenti per Titan, che manterrà la sua base nel New Mexico e sarà guidata ancora dall’ex CEO di Symantec, Vern Raburn. I circa 20 dipendenti della start-up collaboreranno con Mountain View per portare avanti il “Project Loon“, lo stesso dal quale sono state poste le basi per i Google Glass e per le autonomous car a marchio Google.

Al momento Titan è impegnata nella progettazione di droni alimentati da fonti pulite grazie a dei pannelli fotovoltaici sistemati sulle ali, mentre delle batterie installate a bordo hanno il compito di accumulare l’energia elettrica e inviarla al sistema propulsivo per assicurare il funzionamento del velivolo durante le ore notturne.

Solara, il più piccolo dei droni solari al momento in fase di sviluppo presso Titan, presenta un’apertura alare un po’ più ampia di quella di un Boeing 767 e, come gli altri modelli a sui si sta lavorando, dovrebbe assicurare una durata di servizio media di cinque anni.

Tra i compiti dei droni Titan ci potrebbe essere quello di scattare immagini fotografiche dall’alto che potrebbero poi confluire in Google Maps, ma tra i possibili ambiti di utilizzo figura anche la possibilità di portare Internet in luoghi remoti in cui la connessione ad alta velocità via cavo è assente.

15 aprile 2014
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento