Un centro sportivo più sostenibile grazie a campi e piste in gomma riciclata da pneumatici fuori uso. Si tratta del “Fulvio Bernardini” di Roma, realizzato con il supporto di Ecopneus, in collaborazione con UISP (Unione Italiana Sport per Tutti) e primo nel suo genere in Italia. La struttura può inoltre vantare l’omologazione da parte della Lega Nazionale Dilettanti del proprio campo di calcio.

La struttura realizzata a Roma con l’utilizzo di gomma riciclata da pneumatici fuori uso è stata inaugurata ieri alla presenza del Vicesindaco di Roma Daniele Frongia, del vice presidente UISP Simone Pacciani e del direttore generale di Ecopneus Giovanni Corbetta.

Recuperato per la realizzazione del centro sportivo Bernardini l’equivalente in peso di più di 13mila pneumatici per auto, dando vita a una pista di atletica, la pavimentazione per una palestra destinata alla pesistica, a un campo di calcio omologato dalla LND con doppia tracciatura (consentirà di giocare anche gare di calcio a 8 e fooball americano) e un’area divertimento per i bambini con pavimentazioni colorate antitrauma. Come ha commentato Daniele Frongia, vice sindaco e assessore allo sport e alle politiche giovanili:

Questo centro sportivo è per noi un esempio di come vorremmo procedere alla manutenzione degli impianti sportivi. Vogliamo soluzioni economiche ed ecologiche, che facciano del riuso una virtù, perché vogliamo ridurre gli sprechi in qualunque campo. Pensiamo a una Capitale in cui le parole d’ordine siano: sostenibilità, recupero e accessibilità.

Un prezioso materiale con tante possibilità di utilizzo quello offerto dagli pneumatici fuori uso secondo quanto ha dichiarato Giovanni Corbetta, direttore generale di Ecopneus:

Parallelamente alle attività connesse al recupero dei Pneumatici Fuori Uso, Ecopneus è fortemente impegnata nel mostrare al pubblico come la gomma da riciclo sia un prezioso materiale con proprietà uniche e tantissime possibilità di utilizzo, in ambiti anche molto diversi tra loro.

È questa la circular economy che vogliamo favorire, quella del corretto riciclo dei PFU che alimenta un sistema industriale, genera posti di lavoro, elimina sacche d’illegalità e favorisce la creazione di prodotti ambientalmente sostenibili, proprio come le pavimentazioni inaugurate oggi.

Una struttura votata allo sport sociale e all’unione tra gioco, attività sportiva e tutela dell’ambiente secondo Simone Pacciani, vicepresidente nazionale UISP:

Gioco, sport e ambiente diventano protagonisti veri nel centro Fulvio Bernardini di Roma un grande progetto, unico nel suo genere dove alla tradizionale impiantistica sportiva si associa uno spazio attrezzato dedicato al gioco libero per le famiglie e i bambini, dove si può praticare attività motoria e ludica in sicurezza e dove la creatività e il piacere di stare insieme sono valorizzati al massimo livello.

Questo è sport sociale e per tutti, questo è il modo per ripensare in modo partecipato gli spazi delle città e per avvicinare centri e periferie. Persone e luoghi in azione attraverso lo sport.

26 settembre 2016
Lascia un commento