Mari inquinati al punto che le acque sono simili alla melma, tanto da aiutare la proliferazione di alghe filamentose con conseguenti rischi per la salute dei bagnanti. Questo è, in sintesi, il quadro tracciato in un dossier preparato da Goletta Verde (file PDF) che fotografa la situazione di diversi litorali italiani.

Proprio in tempo di vacanze, dove il mare è di certo una delle mete preferite dai turisti, l’allarme viene lanciato con forza, cercando di mettere in guardia dai rischi per la salute e dai pericoli che un tale livello di inquinamento delle acque può portare.

A causare l’inquinamento delle acque sarebbero per lo più fosse e torrenti, che riversano in mare un mix di acque inquinate causando dei danni all’ecosistema marino. In testa alla classifica ci son quindi le foci del Rio Santa Croce, presso Gianola, a Formia, insieme a quelle del Fosso d’Incastro, in località La Fossa ad Ardea, a cui si aggiungono i prelievi effettuati sul canale di Sant’Agostino, a Gaeta, e sul canale presso il Lungomare Pyrgi di Santa Severa.

In questi luoghi è stato infatti registrato un altissimo livello di inquinamento microbiologico al punto che, sottolineano da Legambiente, non è stato possibile quantificare le colonie di microrganismi presenti per millilitro d’acqua.

Allarme rosso anche a Roma, precisamente allo sbocco del Fosso Cavallo morto ad Anzio, del Fosso d’Incastro ad Ardea, del Fosso Zambra a Cerveteri e del canale sul lungomare Pyrgi a Santa Severa (Comune di Santa Marinella), così come attenzione richiedono le foci del Tevere a Fiumicino e del Rio Torto a Pomezia.

Insomma non sono pochi i litorali che risentono dell’afflusso di acque poco pulite, cosa che pregiudica di molto la qualità dei nostri mari mettendo in pericolo i tanti appassionati che d’estate si riversano sulle coste.

5 agosto 2010
I vostri commenti
karl_36, venerdì 6 agosto 2010 alle14:26 ha scritto: rispondi »

Ma come si spiegano allora le bandiere blu date solo qualche mese fa a molte località italiane? Qui qualcuno bara

Lascia un commento