Gnocchi di zucca con funghi, un piatto tipicamente autunnale da servire in tavola per un’occasione speciale, come il pranzo domenicale con la famiglia oppure per la serata di Halloween. Magari creando un menù a tema, con decori abbinati ma sempre in sintonia con i colori raffinati dell’autunno. È una portata semplice da creare velocemente e in modo naturale, che attinge al cesto della spesa di stagione per creare una pietanza consapevole ed eticamente rispettosa. La ricetta vegetariana soddisfa per sapore e corposità, mescolando con cura la semplicità dei gusti e dei profumi di ottobre.

Ingredienti e procedimento

Per preparare gli gnocchi di zucca con funghi, per prima cosa, è indispensabile preparare i protagonisti della ricetta vegetariana. Per questo procuratevi:

  • 500 grammi di polpa di zucca;
  • 100 grammi di farina grezza o integrale;
  • 1 uovo fresco;
  • una patata;
  • formaggio grattugiato;
  • sale, pepe e noce moscata.

Mettete a bollire la patata, quindi pulite la zucca dai semi e dai filamenti, tagliatela a fette alte 1 cm ed eliminate la buccia. Sistematele su una teglia ricoperta, sopra e sotto, con due fogli di carta da forno. Lasciate cuocere a 180° per circa 20 minuti così che possa risultare più morbida, quindi togliete dal forno e versate in una ciotola la zucca e la patata lessa senza buccia. Sminuzzate con cura per realizzare una purea morbida e uniforme, poi riponetela nuovamente sulla teglia in forno a 120° per asciugarla ulteriormente dall’acqua. Quando il risultato finale apparirà denso e più pastoso, versate poca farina sopra un piano pulito, create una fontana con la restante e unite l’impasto di zucca e patata. Mescolate per amalgamare e, in un secondo momento, aggiungete anche l’uovo, quindi a piacere un pizzico di noce moscata. Lavate l’impasto con cura così che si riduca l’effetto appiccicoso, magari unendo poca farina senza eccedere.

Evitate di abbondare con la farina per non ottenere gnocchi troppo farinosi, privi di gusto e duri. A questo punto modellate l’impasto ricavando torciglioni lunghi e grezzi, da arrotolate con le dita sul piano di lavoro. Tagliateli con il coltello in pezzi omogenei grandi come nocciole, poi lasciateli riposare sopra la superficie infarinata. Una tecnica collaudata prevede di passarli sopra il riga gnocchi o sopra i rebbi di una forchetta.

A parte, preparate il condimento per il sugo procurandovi:

  • una manciata di funghi freschi (porcini oppure chiodini);
  • olio extravergine d’oliva;
  • un ciuffo di prezzemolo fresco;
  • 1 spicchio d’aglio;
  • sale, pepe q.b.;
  • formaggio grattugiato.

Versate poco olio di oliva in padella e fate rosolare l’aglio, aggiungete i funghi, tagliati a cubetti o fettine, e lasciateli ammorbidire girandoli ogni tanto. A piacere versate poco vino, fateli saltare con sale e pepe nero. A parte mettete l’acqua a bollire quindi aggiungete gli gnocchi: quando saranno pronti versate poca acqua di cottura nel sugo. Scolate gli gnocchi con la schiumarola e uniteli in padella, fateli saltare e ammorbidire per qualche secondo così da insaporirli ulteriormente. Spegnete e completate con una spolverata finale di prezzemolo e di formaggio grattugiato, servite caldi e morbidi, accompagnati da un buon vino di stagione.

27 ottobre 2014
Lascia un commento