La prossima domenica il mondo del cinema sarà in subbuglio e, forse, non solo per l’edizione 2011 degli Oscar. Ecorazzi, infatti, ha deciso di aprire una kermesse alternativa a quella dell’Academy, per premiare gli attori e le produzioni più green di Hollywood. Tra l’attore vegano e la star attivista per gli animali, il sito ha pubblicato le nomination per le proprie particolari premiazioni e, forse con una certa sorpresa, sono proprio i favoriti agli Oscar ufficiali a dimostrare più sensibilità per l’ambiente.

Si parte con la talentuosa Nicole Kidman, coinvolta in prima persona nella ricostruzione di Haiti grazie alla sottoscrizione di un fondo per l’educazione e la protezione dei diritti delle donne. La Kidman ha da tempo sposato una filosofia pienamente green, trasferendosi nella campagna di Nashville dove vive in una fattoria. Per lei, l’Academy ha previsto la nomination per “Miglior Attrice” e “Miglior film” con il suo Rabbit Hole.

Le celebrity e i film più verdi all'imminente premiazione degli Oscar 2011.

Si prosegue quindi con Colin Firth, nominato agli Oscar come “Migliore Attore” e per “Miglior Film” con “Il discorso del re“. Sebbene non sia propriamente un fautore sfegatato dell’ecologia, l’attore gestisce con la moglie uno store 100% green a Londra. Sui redcarpet, poi, Firth è solito vestire, e sponsorizzare, abiti in materiali ecosostenibili realizzati da fibre al 100% rinnovabili.

Jeff Bridges, nominato come “Miglior Attore” e per “Miglior Film” con “Il Grinta“, da tempo è impegnato per battere la fame nel mondo grazie alla campagna “No kid hungry“. È inoltre interessato all’eliminazione delle bottiglie di plastica in favore dell’utilizzo del vetro e dell’alluminio e, per questo, ha convinto la Disney a non usare materiali plastici inutili durante la promozione di “TRON:legacy“.

Citare tutte le nomination di Darren Aronofsky sarebbe inutile, perché il suo “Black Swan – Il Cigno Nero” si appresta a essere uno dei favoriti della kermesse hollywoodiana. Il regista è noto per il suo coinvolgimento con la PETA per la campagna focalizzata sul divieto di sfruttamento degli animali al circo e, durante le riprese dell’ultima pellicola, ha vietato ogni contenitore di plastica dal set. Una filosofia appoggiata anche dalla protagonista Natalie Portman, nominata come “Miglior Attrice”, vegana convinta. L’israeliana naturalizzata statunitense ha recentemente convinto Dior a policy più restrittive verso gli animali in cambio del proprio volto come testimonial, e da tempo è impegnata per la realizzazione di progetti salvavita per i bambini del Kenya, colpiti da un alto inquinamento da mercurio.

In questa lista di celebrità ambientaliste non poteva mancare Mark Ruffalo, il padre nel commovente “I ragazzi stanno bene“, candidato come “Miglior attore non protagonista” e “Miglior Film”. Ruffalo è un vegetariano convinto, un sostenitore delle campagne per i diritti umani e, più di una volta, ha protestato per le scelte anti-ambientali dei governi mondiali. Di sicuro è la celebrity più green fra quelle nominate.

Non solo attori, ma anche documentari e film fanno parte di questa speciale classifica di Ecorazzi. “Wasteland” di Lucy Walker è citato perché mette ben in evidenza la propensione allo spreco della natura umana. “Let’s Pollute“, candidato a miglior corto animato, cerca di svegliare il consumatore medio dalla logica inquinante del profitto, mentre “Gasland” pone l’accento su alcune strategie di estrazione dei gas che, coadiuvate da agenti chimici dannosi, inquinerebbero inevitabilmente le acque. Infine non si può dimenticare la produzione di “Inception“, dove Warner Bros ha testato un sistema di approvvigionamento solare per i fabbisogni energetici del set.

23 febbraio 2011
Lascia un commento