Non hanno probabilmente tenuto in debita considerazione l’altezza tipica delle giraffe che, con il loro lungo collo, possono tranquillamente raggiungere i 5 metri. E così un esemplare, caricato su un rimorchio e trasportato su una strada ad alto scorrimento, ha incontrato la morte schiantandosi contro un ponte. L’incredibile incidente è successo in Sudafrica e, come lecito attendersi, ha già acceso polemiche agguerrite.

Il tutto ha inizio nella mattinata di ieri, quando alcuni automobilisti hanno cominciato a pubblicare sui social network le immagini del trasporto di due giraffe, un viaggio tutto fuorché in sicurezza. Caricate su un camion dal cassone di carico aperto, è apparso immediatamente evidente come non potessero passare indenni cavalcavia e ponti di intersezione. Eppure il dubbio non ha sfiorato minimamente l’autista, finché un esemplare non ha battuto violentemente il capo contro la parete di un passaggio sopraelevato, all’altezza di Garsfontein.

Nonostante gli automobilisti pare abbiano cercato di segnalare il pericolo in ogni modo, non vi è stata possibilità di evitare l’impatto. Avvenuto lo scontro pare che l’automezzo si sia rovesciato, lasciando liberi i due animali sull’autostrada. Sebbene non sia deceduta sul colpo, la giraffa è mancata poco dopo per le irreversibili ferite subite.

La divisione sudafricana della SPCA ha promesso di investigare sul caso, per scoprire se vi siano gli estremi per una denuncia per maltrattamento degli animali. Il mezzo scelto, infatti, non risponde alle norme del SABS – il South African Bureau Of Standands – che impone carrelli chiusi per il trasporto degli animali. Così spiega il responsabile Rick Allan:

Quando si trasportano giraffe sulle autostrade, devono essere protette da una speciale struttura a gabbia che è specificatamente progettata per contenerle.

Nessuno stupore dal proprietario degli animali, la cui identità non è stata svelata, il quale avrebbe sottolineato di aver trasportato gli animali più volte con questo sistema. Candidamente incolpa l’esemplare, poiché “avrebbe allungato il collo” immotivatamente durante il passaggio sotto l’ostacolo.

1 agosto 2014
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento