Quale miglior risveglio primaverile che quello culturale? Per la 24 esima edizione tornano il 19 e il 20 marzo le Giornate FAI di Primavera. Per l’occasione in 380 località in tutte le Regioni d’Italia sarà possibile visitare con contributo libero 900 luoghi di interesse. Tra questi anche alcuni solitamente chiusi al pubblico.

Per il secondo anno queste giornate chiuderanno la settimana di raccolta fondi dedicata dalla RAI ai beni culturali proprio in collaborazione con il FAI (Fondo Ambiente Italiano).

Dal 14 marzo la rete pubblica sta portando avanti una maratona televisiva per far conoscere e amare i più bei luoghi del nostro Paese promuovendo la partecipazione al progetto “Insieme cambiamo l’Italia. Ricordiamocelo!” (è possibile donare inviando un sms o chiamando il 45599).

Per l’occasione oltre 30.000 giovani studenti faranno da “Apprendisti Ciceroni” guidando i visitatori all’interno dei monumenti. Il FAI il 19 marzo dedica visite esclusive, corsie preferenziali ed eventi speciali a chi si iscriverà alla fondazione, ma il 20 le visite saranno aperte a tutti. Ecco il programma delle aperture nel Lazio:

  • Anagni (FR) – “Grottoni” e villa romana; Gli Arcazzi: una singolare costruzione di età romana; San Pietro in Vineis e Collegio Principe di Piemonte; Sostruzione di Via Bagno – Anagni.
  • Latina – Antichi insediamenti del Latium Vetus; Museo “Satricum. Scavi e reperti archeologici”; Area Archeologica dell’Antica città di Satricum.
  • Cisterna (LT) – Complesso Monumentale “Palazzo Caetani”.
  • Gaeta (LT) – Complesso Monumentale della Cattedrale di Santa Maria Assunta in Cielo di Sant’Erasmo (Giubileo della Misericordia – Porta Santa); Duomo – Sacrestia dei Canonici – Cripta; Palazzo Arcivescovile; San Salvatore; Chiesa di S. Giovanni Evangelista a Mare (Statio Giubileo della Misericordia).
  • Rieti e Provincia – Chiesa di Sant’Eusanio; Chiesa di Francesco e Cripta a Leonessa; Chiesa di San Pietro ai Muricento a Montebuono; Chiesa di San Paolo a Poggio Mirteto; Chiesa di Sant’Adamo a Cantalupo in Sabina.
  • Roma – Fondazione Camillo Caetani in Palazzo Caetani; Fori Imperiali: dalla Colonna Traiana al Foro della Pace; Istituto Storico e di Cultura dell’Arma del Genio; Palazzo Boncompagni – Corcos; Villa del Sovrano Militare Ordine di Malta all’Aventino.
  • Tivoli (RM) – Bene FAI, Parco Villa Gregoriana.
  • Tuscania (VT)- Ex Convento di S. Agostino.

Per l’elenco completo dei luoghi visitabili è possibile consultare il sito del FAI all’indirizzo giornatefai.it o telefonare al numero 02-467615270. È possibile anche scaricare l’APP FAI che geolocalizza il luogo dell’utente e indica in una mappa i siti di interesse più vicini.

L’evento si svolge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, sotto l’Alto patrocinio del Parlamento Europeo, con il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, del Ministero dell’Istruzione e con la collaborazione della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della Protezione Civile.

17 marzo 2016
In questa pagina si parla di:
Immagini:
FAI
Lascia un commento