Giornata mondiale dell’energia: consigli utili per consumare meno

Oggi 22 ottobre si celebra la Giornata mondiale dell’energia 2018. Istituito nel 2012 dal World Energy Forum (WEF), l’evento punta a sensibilizzare uomini e donne di tutto il mondo sui problemi legati agli eccessivi consumi energetici e alle emissioni inquinanti prodotte dalle loro case. Un’occasione per riflettere su quelle che possono essere le buone pratiche per ridurre il proprio impatto sull’ambiente e risparmiare anche in termini economici.

Visto l’arrivo dei primi freddi autunnali il riscaldamento degli immobili è una delle prime tematiche a cui si pensa quando si parla del risparmio di energia. Installare le termovalvole e i contabilizzatori elettronici permette di utilizzare l’impianto limitando il suo utilizzo a dove strettamente necessario (non riscaldando ad esempio le stanze inutilizzate) e i relativi costi, anche qualora non si disponga di un sistema autonomo.

=> Leggi le novità del Milleproroghe su energia e sigarette elettroniche

Da tenere a mente che ulteriori fattori di risparmio energetico possono essere degli infissi efficienti, una corretta e regolare manutenzione degli impianti di riscaldamento e l’accortezza di impostare la temperatura richiesta non oltre i 19-20 gradi. Se necessario rinnovare il proprio sistema sostituendo la vecchia caldaia con una nuova a condensazione o con una pompa di calore.

Altro modo per risparmiare energia in casa è quello di sostituire le normali lampadine con quelle a LED, dal minore consumo. Attenzione anche quando si acquistano nuovi elettrodomestici, la cui classe energetica fornirà le prime utili indicazioni riguardanti il futuro dispendio energetico. Nel caso di lavatrici e lavastoviglie privilegiare il lavaggio a pieno carico, così da ottimizzare i consumi energetici e idrici.

22 ottobre 2018
Lascia un commento