Lunedì 9 maggio 2016 ricorre la Giornata Mondiale della Lentezza. Un’iniziativa promossa dalla onlus L’Arte di Vivere con Lentezza e giunta quest’anno alla sua decima edizione, come sempre dedicata al recupero di stili di vita più tranquilli e più in linea con i ritmi naturali dell’uomo.

Decima edizione della Giornata Mondiale della Lentezza, che prese il via nel 2007 in Corso Vittorio Emanuele a Milano. Da quel primo evento l’iniziativa ha preso sempre maggior piede fino a prevedere, anche per il 2016, appuntamenti in vari angoli del mondo. Come ha spiegato Bruno Contigiani, fondatore dell’associazione L’Arte di Vivere con Lentezza Onlus:

Durante questi 10 anni, le iniziative della Giornata mondiale della Lentezza sono cresciute in quantità e si sono diversificate. Quest’anno sono più di 50, tra cui tre università: la Cattolica di Milano, la Scuola del Design del Politecnico di Milano e la facoltà di Economia e Commercio dell’Università di Ferrara.

Un invito anche quest’anno a resistere alla frenesia della vita moderna e ritrovare il proprio naturale ritmo di vita. Aprendosi in determinati casi anche alla tecnologia, come ha proseguito Contigiani, ma senza sostituirla ai rapporti ed eventi reali:

Non sono contrario alla tecnologia, se resta un mezzo e non diventa un fine. Non dovrebbe sostituirsi alle relazioni, alla ricerca, all’apprendimento concreto. Capita sempre più spesso di trovarsi a un evento ma essere soli, di essere immersi nella bellezza senza vederla, di sostituire relazioni umane con amicizie virtuali, di perdere l’attenzione per le persone che ci circondano.

Tra gli appuntamenti segnalati nelle varie città italiane e del mondo vi è la seconda edizione dello Slow Brand Forum Festival, in programma a Milano e dedicata alle imprese che vogliono affrontare i temi della comunicazione della produzione.

9 maggio 2016
Lascia un commento