Giochi in scatola ecologici: le novità da Lucca Comics & Games

All’edizione 2012 di Lucca Comics & Games sono stati presentati agli oltre 180mila visitatori alcuni nuovi giochi in scatola su argomenti green che potrebbero essere delle buone idee da tenere a mente per i prossimi regali di Natale.

Il più complesso è un gioco in scatola sulla costruzione di centrali energetiche pulite. CO2 simula la produzione energetica mondiale dagli anni ’70 in poi. Bisogna costruire centrali elettriche e tenere sotto controllo la quantità di CO2 emessa perché se il totale di CO2 prodotta da tutti i giocatori supera il livello limite, il gioco termina e tutti perdono. Il gioco è in fase di prelancio negli Stati Uniti, dove ha suscitato violenti dibattiti tra negazionisti delle cause antropiche del riscaldamento globale e sostenitori dell’aumento dell’effetto serra. I giocatori esperti lo apprezzano per le dinamiche e la strategia che bisogna applicare per vincere.

Acqua dolce, invece, è un gioco in scatola sulla gestione di un acquario. Questo gioco di carte simula le dinamiche di un ecosistema complesso. Ogni giocatore deve inserire i suoi pesci nell’acquario comune tenendo in considerazione quelli che già vi sguazzano e le necessità ecologiche dei propri. Una partita dura circa 15 minuti, la difficoltà può essere aumentata a seconda dell’età e dell’esperienza dei giocatori.

Se preferite restare coi piedi per terra, c’è African Park un altro gioco di carte che si basa sempre sulla gestione degli equilibri ecologici, ma applicati alla reintroduzione di animali in un parco naturale africano. Anche qui occorre rispettare le necessità delle diverse specie e prevedere le interazioni con gli altri animali.

Jungle brunch, che lo scorso anno, quando era solo un prototipo si era già aggiudicato il premio per la grafica, esce finalmente in anteprima e permette di divertirsi dando da mangiare agli animali. Ovviamente ogni specie ha le sue preferenze, dalle banane per le scimmie a qualsiasi animale con la pancia piena per un avvoltoio. Anche qui una partita dura circa 20 minuti e le regole sono accessibili a tutta la famiglia.

7 novembre 2012
Lascia un commento