Ginnastica posturale: cos’è, benefici, esercizi

Una postura corretta e priva di squilibri favorisce la salute dei muscoli, delle articolazioni, dell’apparato scheletrico in generale. In caso di dolori e disturbi che riguardano il collo e le spalle ma anche la schiena e le gambe, è sempre opportuno valutare la propria postura e verificare eventuali “errori” compiuti spesso inconsapevolmente ma in grado di provocare disagi di vario tipo. La ginnastica posturale nasce proprio per impostare un portamento salutare e rappresenta sia una terapia di riabilitazione, sia una strategia di prevenzione: a beneficiarne sono la flessibilità articolare, la coordinazione, l’elasticità dei muscoli.

Spesso, infatti, anche semplici attività come il camminare o il sedersi possono provocare dolore cronico e tensione colpendo diverse zone del corpo, originando anche difficoltà a livello circolatorio, digestivo e respiratorio in presenza di una postura non adeguata e bilanciata che non favorisce una corretta distribuzione della forza di gravità sulle articolazioni e i legamenti.

=> Scopri i modi per migliorare la postura al computer


Prima di dedicarsi alla ginnastica posturale e iniziare a svolgere specifici esercizi in modo regolare, tuttavia, è importante consultarsi con un esperto per valutare le esigenze individuali e programmare sessioni di training adeguate ai disturbi da alleviare, evitando in questo modo di andare incontro a un possibile peggioramento.

Benefici e vantaggi

Ginnastica

La ginnastica posturale, quindi, comprende una serie di attività ed esercizi volti a limitare la rigidità e migliorare la flessibilità concentrandosi prevalentemente su alcune zone specifiche, come i muscoli della schiena e la zona addominale. I possibili benefici sono numerosi:

=> Scopri cosa è l’osteopatia



 

  • migliora la tonicità e la forza muscolare;
  • potenzia la resistenza e le capacità di respirazione;
  • migliora la circolazione sanguigna;
  • ritmo sonno-veglia più equilibrato;
  • pressione del sangue regolare;
  • sistema immunitario rinforzato;
  • aumenta l’autostima;
  • riduce il rischio di sviluppare problemi di sciatica e di disturbi legati al tunnel carpale;
  • allevia il dolore al collo e alle spalle anche in caso di disturbi cronici;
  • riduce i dolori che colpiscono arti inferiori e arti superiori.

Esercizi posturali

Ginnastica

Gli esercizi posturali devono essere eseguiti tenendo conto dell’obiettivo che si desidera conseguire, sia per scopi riabilitativi sia preventivi. La maggior parte dei movimenti che occorre eseguire è mirato ad allungare i muscoli e correggere eventuali posture scorrette spesso tenute durante le attività quotidiane, soprattutto sul lavoro: è soprattutto la schiena a fare le spese di una postura eccessivamente contratta e ricurva, così come le spalle. Ecco alcuni esempi di esercizi facili da eseguire:

  • per prevenire il comune torcicollo è necessario eseguire un semplice movimento con la testa, ruotando il capo lentamente fino ad allineare il mento con la spalla cercando di tenere la schiena più dritta possibile;
  • per distendere i muscoli delle spalle, invece, ci si mette in ginocchio sul pavimento con il busto in avanti e la testa poggiata a terra, le braccia distese dietro con le mani unite portate successivamente verso l’alto spingendo in modo delicato, tenendo la posizione per circa cinque secondi;
  • per rafforzare le gambe e contemporaneamente rilassare il collo è necessario porsi con la schiena attaccata al muro, le braccia allungate sui fianchi, flettendo le ginocchia fino a formare un angolo di novanta gradi e tenendo la posizione per circa venti secondi.

26 settembre 2018
Immagini:
Lascia un commento