Il giallo dei 100 cani seppelliti vivi in Cina

100 cani sarebbero stati sotterrati vivi in Cina, sul Web esplode la polemica e scatta la rincorsa alle accuse. Ma dalla lontana Asia non arrivano conferme, anzi le autorità locali parlano di bufala virale. Cosa sta succedendo?

Il tutto è nato online qualche giorno fa, quando sulla piattaforma locale Weibo – un social network simile a Facebook e Twitter – sono stati pubblicati degli status allarmanti sulla presenza di molti cani in una fossa. Il tutto sarebbe accaduto nel nord della Cina, nei pressi della Mongolia, sebbene di evidenze specifiche sull’area non ne siano trapelate.

A lanciare l’accusa, con tanto di prove fotografiche, una donna le cui generalità non sono note. Nel tentativo di cercare il suo cane momentaneamente allontanatosi durante una passeggiata, la giovane si sarebbe imbattuta in una grande buca, alta circa cinque metri e larga sei, dove all’interno alloggiavano denutriti un centinaio di animali. Con l’aiuto di alcuni amici e di funi improvvisate, una decina di esemplari sarebbe stata tratta in salvo. Dato l’arrivo della sera e l’impossibilità di provvedere da soli al salvataggio, il gruppo si sarebbe allontanato per cercare aiuto, con la promessa di tornare il giorno dopo. Passate 24 ore e di nuovo sul posto, però, la triste scoperta: la fossa sarebbe stata ricoperta di terra, i cani rimasti in attesa d’aiuto seppelliti vivi.

Cani sotterrati in Cina

Cani sotterrati in Cina, via Weibo

La narrazione dell’accaduto, completa di un paio di immagini, è immediatamente diventata virale, tanto da superare i confini della Cina per spargersi a macchia d’olio in tutto il mondo occidentale. Sulle testate locali la notizia ha avuto un’enorme eco mediatica, tanto che in molti hanno preso la vicenda come la prova più evidente della necessità di nuove leggi per la protezione degli animali. E scoppia la polemica, con tanto di giallo che coinvolge le autorità locali: secondo gran parte dell’opinione pubblica, infatti, sarebbero stati proprio degli ufficiali a seppellire i cuccioli per tentare di nascondere l’accaduto. Stando a quanto riporta la CNN, però, le autorità di Axla Left Banner, l’area amministrativa responsabile di quell’area, rinnegano ogni accusa. “Le nostre indagini mostrano come ciò che è stato diffuso online sia falso”, tanto da bollare il tutto come una bufala. Nel frattempo, alcuni volontari di Yinchuan Stray Animals Home – l’associazione contattata per il recupero degli animali – conferma il fatto e il ritrovamento di almeno sei cadaveri.

29 aprile 2014
Fonte:
CNN
Via:
I vostri commenti
Valentina, sabato 3 maggio 2014 alle10:59 ha scritto: rispondi »

Ogni volta che leggo queste atroci storie rimango sempre inorridita dall ignoranza e la ferocia di questo "popolo".e ' allucinante, ma un cataclisma su tutta la Cina ?!?!?sarebbe ora!!! Davvero la razza più assassina è la nostra! Che indegni che siamo

Cristina Legrenzi, venerdì 2 maggio 2014 alle15:04 ha scritto: rispondi »

La crudelta' di alcune persone e l' ignoranza estrema lascia noi tutti pietrificati ....sentendo e vedendo queste immagini noi rimaniamo sempre piu' sconvolti !!!! Ma se noi tutti ci colalizzassimo per porre fine a questa mattanza forse un giorno esisteranno delle persone che si potranno chiamare tali e non" inauditi mostri " come questi che non so' nemmeno come facciano a guardarsi allo specchio dopo avere compiuto delle cridelta'oscene come queste ....ma mi chiedo anche ....ma perche' ....a che scopo forse per dare un senso alla loro stupida e sicuramente insignifacante vita !!!!!!!!!! Ma che cosa si puo' fare per porre fine a queste inaudite crudelta'' che esistono ancora nelle anno 2014 ???????

Roby1747, venerdì 2 maggio 2014 alle11:29 ha scritto: rispondi »

In Cina, purtroppo, c'è ancora un'arretratezza nel riconoscimento del valore della vita (Umana ed Animle); sono a livelli che per noi si vedevano alla fine del 1800: Basti notare come ancora centinaia di persone muoiono nelle miniere; Ho esperienza indiretta delle condizioni di scarsa sicurezza e rispetto umano nelle fabbriche industriali; se la vita e la salute di un operaio è considerata nullità, figuriamoci quella di un animale " improduttivo"! Speriamo maturino, e presto!

stefano, venerdì 2 maggio 2014 alle8:03 ha scritto: rispondi »

Barbari onnivori della peggiore specie!!Bastonano i cani per poi mangiarli ed il guaio è che non ci possiamo fare niente.Che pena!!

annamaria, giovedì 1 maggio 2014 alle21:06 ha scritto: rispondi »

ma come si può essere così crudeli.....come si può andare a letto la sera senza sentirsi la coscienza ed il cuore sporchi.....come si può insegnare ai propri figli a diventare uomini se hanno padri che fanno questo...ma cosa stiamo diventando!!!! ho tanta rabbia nel cuore.

Lascia un commento