Dal gelato un aiuto per cominciare la giornata con maggiore carica e concentrazione. Questo l’insolito risultato a cui sono giunti i ricercatori dell’Università Kyorin di Tokyo, guidati da Yoshihiko Koga, secondo i quali tale alimento aiuterebbe il cervello a svegliarsi più in fretta e mostrarsi da subito più reattivo.

=> Scopri come preparare il gelato in casa

Ecco che mangiare del gelato a colazione potrebbe rivelarsi un’idea particolarmente brillante nel caso in cui si abbia necessità di una partenza “lampo” al mattino. Nel corso dello studio ai partecipanti è stato chiesto di consumare, appena svegli, una porzione di gelato equivalente a tre cucchiai.

A seguire i soggetti sono stati sottoposti ad alcune prove al computer: chi ha consumato il gelato ha ottenuto in media risultati superiori rispetto a coloro ai quali è stato invece chiesto di bere al risveglio dell’acqua molto fredda.

Il tutto si tradurrebbe, hanno riferito i ricercatori nipponici, in un aumento delle “onde alfa” (associate alla capacità di concentrazione e di coordinamento).

Proprio la differenza di rendimento tra chi ha consumato del gelato e chi della semplice acqua molto fredda avrebbe spinto i ricercatori a ipotizzare che alla base dell’effetto “sveglia” non vi sia la temperatura particolarmente bassa dell’alimento. L’ingrediente responsabile di tale beneficio non sarebbe tuttavia ancora stato individuato.

29 novembre 2016
Fonte:
Lascia un commento