Una nuova vicenda di maltrattamento colpisce un indifeso gatto e, purtroppo, conferma un recente e preoccupante trend: quello del nastro isolante. Nell’ultimo anno, infatti, si sono moltiplicati i casi di cani e di gatti abbandonati con fauci e zampe legate da del nastro adesivo, non solo per evitarne l’allontanamento, ma anche per renderne impossibile l’alimentazione. Degli esemplari lasciati al loro destino, costretti a una lenta morte fatta di stenti.

L’ultimo episodio si è verificato negli Stati Uniti e già ha alimentato accesa indignazione sui social network. In quel di Canyon Country, nella contea californiana di Santa Clara, è stato rinvenuto un gatto con le zampe completamente legate con del nastro isolante. L’animale è stato trovato mentre la polizia stava passando al setaccio una vettura alla ricerca di narcotici, sostanze poi trovate in possesso dei due occupanti del veicolo, una donna di 26 anni e il suo fidanzato di 23.

L’animale, di nome Lilly, pare sia stato rinvenuto all’interno di un trasportino, adagiato alla rinfusa nel baule dell’automobile. I miagolii del gatto hanno allertato gli agenti, i quali hanno assistito stupiti al ritrovamento. A causa del nastro isolante il gatto era impossibilitato a qualsiasi movimento e, non ultimo, ogni tentativo di divincolarsi pare causasse estremo dolore, tra gonfiore delle estremità e pelo strappato dalla superficie adesiva. Interrogati i proprietari sull’inspiegabile gesto, ABC riferisce questa giustificazione:

Quando le abbiamo chiesto il motivo, la ragazza ha risposto: “Perché graffia”. Ma non è forse questo quelli che i gatti fanno?

I proprietari, oltre a essere stati denunciati per il possesso di stupefacenti, dovranno ora rispondere dell’accusa di maltrattamento di animali. Il gatto, ora in buone condizioni, è stato preso in custodia dalle istituzioni statunitensi per essere al più presto affidato a una nuova famiglia. Come già anticipato, non è la prima volta che si apprendono simili notizie nel corso degli ultimi mesi: di recente, infatti, diversi cani sono stati rinvenuti con le fauci serrate da del nastro isolante.

11 gennaio 2016
Fonte:
ABC
Immagini:
Lascia un commento