Il gatto triste, nuovo fenomeno virale sui social

Un tempo c’era il Grumpy Cat, il gattino perennemente imbronciato oggi pronto per fare il suo debutto sul grande schermo. Ma il regno incontrastato di Tard, la micia affetta da nanismo e diventata ben presto il meme più condiviso online, è ora minato dall’arrivo di un nuovo esemplare. È un micio nato da poche settimane, con lo sguardo perennemente triste: come lecito attendersi in questi casi, è già record di condivisioni.

Le fotografie hanno iniziato a circolare qualche giorno fa su Reddit e sono immediatamente diventate virali. Protagonista un cucciolo di gatto, dagli occhioni spalancati e malinconici e dall’espressione vagamente contrita. Il felino in questione non soffre di alcuna patologia né appartiene a qualche categoria di gatto particolare, così come succede al Grumpy Cat, eppure dal suo volto la tristezza pare non voglia andarsene. Proprio per questo motivo, è stato ribattezzato dai proprietari “Purrmanently Sad Cat” – il gatto permanentemente triste – dove ovviamente “purr” è un gioco di parole inglese con l’onomatopeico delle fusa del micio.

Da “Shrek” a “Games Of Thrones”, passando per i grandi classici del cinema, gli utenti dei social network si stanno dando simpatica battaglia per capire a quale personaggio il gatto più assomigli. In realtà la sua tristezza è solamente apparente poiché, come tutti i cuccioli, l’esemplare ama lanciarsi nell’esplorazione e nel lungo gioco. Qualcuno ha anche proposto di chiamarlo Giggles – “risatina” – per compensarne il muso imbronciato e c’è già chi sta producendo dei meme degni del rivale Tard.

Ancora una volta, di conseguenza, i gatti si rivelano essere i veri padroni di Internet, veicolo di propagazione social e di tanta adorazione professata via tastiera. E chissà che anche al piccolo felino triste, prima o poi, non verrà offerta una parte in una pellicola cinematografica o l’invito a presenziare su qualche prestigioso red carpet in quel di Hollywood.

7 luglio 2014
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento