È stato trovato in condizioni davvero precarie, vittima dell’incuria e della trascuratezza. Protagonista di questa vicenda è un gatto statunitense, chiuso in un piccolo ambiente e completamente ricoperto di pelo e detriti. Una condizione che ne ha condizionato in modo sensibile il movimento, considerato come l’animale abbia a lungo trascinato un pesantissimo tappeto fatto del suo stesso manto.

Il tutto accade a Chicago, dove il gatto in questione è stato trovato da alcuni operai, del tutto stupiti per una simile visione. L’animale, completamente ricoperto da un manto mai spazzolato né sfoltito, vedeva appeso al suo corpo un lungo strascico di pelo morto e altri detriti, una sorta di pesantissimo tappeto. L’esemplare, chiamato Sinbad e di nove anni d’età, è stato quindi immediatamente affidato alla cure di un’associazione di volontari locali.

=> Scopri il gatto rasta


Dopo averne rimosso l’ingente coltre, l’Anti-Cruelty Society ne ha diramato la storia sui social network, in particolare approfittando del passaparola di Facebook. Nonostante le difficili condizioni di vita, tuttavia, liberato dalla pesante zavorra il felino ha dimostrato un animo gentile e fiducioso nei confronti degli umani, tanto da strusciarsi sulle gambe dei suoi salvatori. Così ha spiegato Colette Bradley, PR dell’Anti-Cruelty Society:

Non appena il pelo è stato rimosso e il gatto ha potuto ricominciare a camminare, l’animale ha iniziato a strusciarsi sulle gambe delle persone presenti. Ha dimostrato molto affetto ed era alla ricerca d’amore. Siamo rimasti tutti sorpresi dal suo atteggiamento amichevole, considerato come abbia avuto delle interazioni umane davvero limitate nella sua vita, prima del suo salvataggio.

Dalle indagini, è emerso come il gatto sia di proprietà si un uomo anziano, il quale pare non sia più riuscito a provvedere alle necessità dell’animale, a seguito di alcuni disturbi psicologici. Fortunatamente, Sinbad ha già trovato una nuova casa e una nuova adozione, nonché un certa fama sui social network: è infatti protagonista di un account Instagram molto seguito.

12 gennaio 2017
Fonte:
UPI
Lascia un commento