Un gatto sopravvive miracolosamente a una lama di coltello infilzata dal capo, forse a seguito di un’aggressione. Il protagonista della vicenda, un felino randagio della penisola della Crimea, è stato rinvenuto da una passante e immediatamente trasportato in una clinica veterinaria. L’estrazione dell’arma ha avuto buon esito e l’animale non sembra aver riportato gravi danni da quanto accaduto.

Il tutto è successo lo scorso 13 febbraio, quando il gatto è stato trovato nella città di Sevastopol. Stando alle ricostruzioni della stampa, il micio si sarebbe nascosto in un cespuglio, intimorito e spaventato. Avvistato da una passante, è stato immediatamente trasportato in un pronto soccorso animale. Così spiega Lyudmila Alexeeva> in un’intervista su una TV locale, riportata dal New York Post:

Quando mi sono avvicinata, l’ho trovato che si nascondeva sotto un cespuglio e sono rimasta scioccata nel vedere un coltello infilzato nella sua testa, sebbene fosse ancora vivo.

Dalle ricostruzioni, così come avrebbero spiegato anche gli agenti locali, non è dato sapere se il gatto sia stato vittima di una violenza casuale oppure di un atto premeditato, forse da qualche umano che ben conosceva. Ribattezzato Zelonyy, ovvero “Mr Verde”, ha tuttavia superato con successo la procedura di rimozione del coltello, quindi si trova ora in clinica veterinaria per la convalescenza e il controllo di eventuali infezioni. A quanto pare, la lama non avrebbe miracolosamente toccato nessun organo né vasi sanguigni vitali.

Non è la prima volta, tuttavia, che si assiste a certe notizie: nell’ultimo anno diversi felini sono stati colpiti con delle frecce, riuscendo fortunatamente a sopravvivere. Esito simile anche per un cane, pronto a ingoiare un intero coltello forse scambiato per un osso.

Di seguito il video del salvataggio, pubblicato dall’emittente russa RT. Attenzione: la visione è sconsigliata a un pubblico particolarmente sensibile, date le immagini forti contenute nel filmato.

17 febbraio 2015
Lascia un commento