L’abitudine di controllare ruote e cofano dell’automobile in cerca di gatti e altri animaletti è tutt’altro che una leggenda metropolitana. I mici, infatti, sono da sempre molto attratti dagli anfratti del motore: il labirinto e la temperatura degli ingranaggi sono per i felini davvero irresistibili. Un gatto nero statunitense se l’è vista però brutta: ha viaggiato per 400 chilometri chiuso nel cofano di un furgone, senza che nessuno se ne accorgesse.

>>Leggi del gatto sopravvissuto alla lavatrice

Dal Wisconsin all’Illinois, un tragitto su strade ad alta velocità che solo per un caso fortuito non si è rivelato fatale per il gattino. È stata la polizia di Sugar Grove a trovare il micino, un cucciolo di pochi mesi, dopo aver fermato il conducente per eccesso di velocità.

Fermato il veicolo, gli agenti hanno sentito dei miagolii incessanti provenire dal cofano. Con loro sorpresa, e con lo stesso stupore del conducente, il piccolo micio se ne stava adagiato sul blocco motore, spaventato ma fortunatamente illeso nonostante l’estremo calore emesso durante il viaggio. Portato subito al sicuro, il felino ha ripreso immediatamente la sua naturale agilità e sarà presto reso disponibile per l’adozione, perché privo di targhette o di microchip di riconoscimento. Sembra comunque un animale abituato alla vita domestica, perché capace di convivere con l’uomo e i cani, con cui gioca senza alcuna paura.

>>Scopri il cane chiuso nella griglia del motore per 18 chilometri

Una storia che non solo sottolinea la grande resistenza dei felini – non a caso si dice che i gatti siano dotati di 7 vite – ma anche la necessità di adeguati controlli prima di girare la chiave dell’automobile, anche per brevi viaggi. Non tutti gli esemplari sono così fortunati, nella gran parte dei casi si va incontro alla morte per soffocamento, per il calore o per schiacciamento tra ingranaggi e ruote. Basta poco, soprattutto se in zona vi fossero molti gatti o una colonia felina: una controllata alle ruote e al cofano per viaggiare in tutta sicurezza.

17 giugno 2013
Fonte:
NBC
Lascia un commento