È stato ritrovato con un coltello di oltre 20 centimetri infilzato nel dorso, probabilmente a seguito dell’aggressione di qualche malintenzionato. Il protagonista di questa triste vicenda è un gatto del Wiltshire, ritrovato dolorante e impaurito fra i cespugli di un’aiuola. Condotto immediatamente dal veterinario, la lama è stata estratta e la ferita medicata. Al momento, tuttavia, non si conosce l’identità del colpevole.

Il tutto accade in questi giorni a Pinehurst, dove la polizia è stata chiamata per recuperare un piccolo gatto di colore nero, infilzato con un grande coltello da cucina della lunghezza di almeno 22 centimetri. Recuperato e portato immediatamente dal veterinario, l’animale è stato anestetizzato e la lama è stata quindi rimossa, per poi procedere a un’adeguata disinfezione della ferita. Sembra, infatti, che il taglio fosse particolarmente infetto, un fatto che ha lasciato intendere come l’aggressione fosse avvenuta già da diversi giorni prima del ritrovamento. Così ha spiegato l’agente Jon Mapson alla stampa d’Oltremanica:

Sembra che questo povero gatto sia stato deliberatamente accoltellato. Quando gli agenti l’hanno identificato, si trovava seduto fra i cespugli, con un coltello che chiaramente spuntava dal suo dorso.

A quanto pare, anche il personale veterinario confermerebbe l’azione probabilmente deliberata, considerato come sia davvero remota la possibilità che, per un banale incidente, il felino si possa essere ferito in completa autonomia. La polizia sta ora indagando nel tentativo di rintracciare il responsabile e ha chiesto il supporto della popolazione locale per la raccolta di qualsiasi informazione potrebbe essere utile alle indagini. Nel frattempo, sembra che l’animale si stia rapidamente rimettendo, tornando progressivamente in forze. Al momento, non è ancora dato sapere se si tratti di un esemplare domestico oppure di un randagio.

Data la crudezza delle immagini, non si riportano in questo frangente gli scatti del felino al ritrovamento, per non turbare i lettori più sensibili. Chi fosse comunque interessato ad approfondire la questione, può accedere alle fotografie tramite le fonti riportate in calce.

9 luglio 2015
Fonte:
Via:
Lascia un commento