Un gatto è stato ritrovato dopo 16 lunghi anni di assenza. Il fatto curioso è accaduto a Monaco, in Germania, ed il protagonista baffuto si chiama Poldi. Il micio dal pelo rosso è stato intercettato casualmente da una famiglia, mentre vagava esausto per un bosco della zona.

Portato prontamente dal veterinario, perchè malconcio e in stato di abbandono e malnutrizione, è stato visitato e curato dal medico che ha trovato il tatuaggio impresso sull’orecchio. La presenza della sigla ha permesso di identificare la padrona del felino, ormai dato per morto da tempo.

La notizia ha sorpreso la proprietaria che è rimasta profondamente colpita dal ritrovamento. Lei stessa pensava il gatto fosse ormai deceduto, vista la lunghissima assenza iniziata dopo l’improvvisa sparizione 16 anni prima. Ora, dopo le cure di rito, i due finalmente potranno riabbracciarsi.

Un evento atipico quello del ritrovamento in vita del micio dopo così tanto tempo, merito forse della tempra e dell’adattamento dello stesso all’ambiente e alle intemperie. Fondamentale il tatuaggio identificativo, che ne ha permesso la salvezza finale. Un’abitudine purtroppo non ancora così diffusa qui da noi, dove anche il chip obbligatorio per alcuni animali domestici non sempre viene effettuato.

5 aprile 2012
Fonte:
Lascia un commento