Un gatto prende il treno per tornare a casa, forse colto da improvvisa nostalgia. Non è la trama di un cartone animato, bensì l’incredibile vicenda di un felino inglese: scomparso da diversi giorni, sembra che l’animale sia riuscito a trovare la via del ritorno tramite un passaggio in treno, indovinando addirittura la giusta fermata.

Charlie, un gatto di 13 anni d’età, è scomparso da casa due settimana fa, facendo perdere del tutto le proprie tracce. Di recente, tuttavia, il felino è stato avvistato mentre scendeva da un vagone di un treno in arrivo presso la stazione di Accrington. Quali avventure abbia vissuto l’animale durante la sua assenza non è ben dato sapere, né quale abilità abbia sviluppato per scegliere la fermata corretta, ma la vicenda pare sia confermata da alcuni testimoni.

Secondo quanto ipotizzato dallo staff ferroviario, così come riporta la stampa inglese, Charlie sarebbe salito sul mezzo alla stazione di Colne, si sarebbe accucciato in treno per circa mezzora e, raggiunta la fermata desiderata, sarebbe autonomamente sceso. Non si esclude che il felino possa aver fatto leva su olfatto e sesto senso, considerato come la sua famiglia si sia trasferita ad Accrington soltanto lo scorso aprile. In qualche modo, l’animale potrebbe aver memorizzato un tragitto già percorso in precedenza.

Sceso in stazione, Charlie è stato preso in custodia dai volontari dell’East Lancashire Cats: la scansione del microchip rimandava al vecchio indirizzo, determinando una prima difficoltà nel contattare i legittimi proprietari. Il centro ha quindi pensato di condividere lo scatto dell’animale sui social network, dove è stato immediatamente riconosciuto. Kinder Kaur, il padre della famiglia dove il gatto vive, ha così simpaticamente commentato:

Forse ha voluto solo concedersi una vacanza o stava vivendo una crisi di mezza età. Ha voluto vedere un pezzetto in più di mondo. Siamo molto felici di averlo ritrovato, mia figlia quattordicenne è molto felice.

24 settembre 2015
Lascia un commento