Gatto non smette di scavare la tomba del proprietario

Non ha voluto arrendersi alla dipartita del suo proprietario, tanto da non voler abbandonare il luogo della sua sepoltura. È questa la commovente storia che proviene dalla Malesia, già divenuta virale sui social network: il felino, pur di ricongiungersi un’ultima volta con l’amato compagno umano, ha cercato inutilmente di scavare sulla tomba con le sue esili zampe.

Il tutto è avvenuto qualche giorno fa, durante il funerale di Ismail Mat, il proprietario dell’animale. Mentre l’intera famiglia porgeva l’ultimo saluto al compianto nonno, il gatto è apparso al camposanto e ha iniziato a circondare freneticamente l’area di sepoltura. Il quadrupede ha quindi iniziato a scavare la terra con le sue zampe, forse nel tentativo di ricongiungersi con l’uomo, ripetendo l’azione continuamente nonostante i tentativi di allontanamento. Infine ha ceduto all’evidenza, sdraiandosi silenziosamente sulla tomba, come forma di ultimo commiato.

=> Scopri il cane disperato sulla tomba della proprietaria


Così come confermato dai parenti, l’uomo non accudiva gatti presso la sua abitazione, ma era solito interessarsi dei numerosi felini di strada che, di sovente, vengono ospitati presso una moschea locale. Dopo aver chiesto informazioni agli altri abitanti del villaggio, è emerso come il micio sia solito aggirarsi per tutta la città e, proprio nella moschea, pare abbia stretto un rapporto speciale con lo scomparso. Così ha spiegato il nipote:

Il gatto bianco è apparso al funerale ha cominciato a circondare la tomba. Mio nonno era un uomo che amava molto i gatti. Non si tratta di un esemplare domestico, ma probabilmente di uno dei tanti gatti vicino alla moschea. La presenza dell’animale è interessante per la mia famiglia, poiché il felino non ha voluto abbandonare la tomba quando ce ne siamo andati.

=> Scopri il cane che ogni giorno raggiunge il cimitero


Secondo Anita Kelsey, esperta di comportamento animale, i gesti dimostrati dal gatto risultano davvero insoliti per la sua specie. L’attaccamento al proprietario anche dopo la morte, e le manifestazioni d’affetto sulla tomba, sono infatti più tipiche dei cani rispetto ai felini.

19 settembre 2017
Fonte:
Immagini:
I vostri commenti
Claudia, martedì 26 settembre 2017 alle15:12 ha scritto: rispondi »

Sto cercando disperatamente un altra spiegazione...

Lascia un commento