Il gatto miagola in continuazione: 4 motivi principali

Il gatto comunica e lo fa miagolando, sia rivolgendosi al proprietario che ai suoi simili, per un’interazione costante. Il felino parla con metodologie sempre differenti che possono cambiare in base all’età, alla razza, allo stato d’animo e al suo carattere. Ognuno è un esemplare con particolarità precise, con metodologie comunicative sempre differenti e uniche, ma esistono alcuni miagolii standard che permettono di comprendere le sue richieste e necessità. Indispensabile non ignorare i suoi versi, non punire o allontanare il gatto, ma comprendere la motivazione del suo parlare.

Stress e attenzione

Di sicuro il gatto potrebbe miagolare semplicemente per un saluto durante una passeggiata casalinga, ma anche perché cerca attenzione: forse si sente solo dopo aver trascorso troppe ore in casa e quindi reclama la presenza dell’umano. Una necessità più che lecita per l’amico di affezione, che potrebbe miagolare anche perché succube dello stress, causato da qualche cambio casalingo, di abitudini o di luogo. Fufi è un animale che ama la routine e la presenza dell’uomo per questo, durante le ore lavorative, è importante mantenerlo attivo con giochi e cibo sparso in luoghi differenti della casa per impegnarlo e distrarlo. Un piatto con cibo per uccellini chiuso fuori dalla finestra o sul balcone potrebbe distrarlo durante la solitudine casalinga, per poi concedergli attenzioni, carezze e coccole una volta rientrati a casa.

=> Scopri perché il gatto non smette di miagolare

 

Cibo

Gatto cibo

Ovviamente il cibo è al centro dei pensieri del gatto: reclamare il pasto quotidiano è un buon motivo per miagolare, in particolare se il proprietario transita casualmente per la cucina. Il felino potrebbe aumentare la frequenza dei miagolii in concomitanza dell’avvicinarsi dell’ora del pranzo, divenendo anche particolarmente insistente. Per impedire che utilizzi la pratica come richiesta continua è importante attendere che smetta di miagolare, prima di consegnargli la ciotola.

Età e malattia

Un amico anziano, oppure malato, potrebbe reclamare l’attenzione del proprietario perché dolorante e confuso. Una patologia invalidante, un dolore forte, può spingerlo a esternare il suo malessere. Al contempo un esemplare in là con l’età potrebbe sentirsi confuso, smarrito e quindi bisognoso di rassicurazioni. In entrambi i casi, una visita di controllo dal veterinario potrebbe fugare ogni dubbio, mentre accoglierlo nel letto aumenterebbe la sua serenità, così da rassicurarlo durante i momenti più complicati.

=> Scopri il linguaggio dei gatti

 

Periodo degli amori

Gatto relax

Un gatto non sterilizzato potrebbe miagolare con insistenza proprio durante il periodo degli amori, perché alla ricerca del compagno o della compagna con cui sfogare la sua passione. Sterilizzare il felino è sicuramente una scelta sana e utile, in particolare per la sua tranquillità e salute.

29 gennaio 2018
Lascia un commento