Una storia a lieto fine quella che proviene dall’Essex, in Inghilterra: un gatto è stato ritrovato dai proprietari dopo ben 10 anni di assenza da casa. Un fatto miracoloso, resosi possibile grazie al microchip di riconoscimento di cui il felino è stato dotato.

Miko, un bellissimo gatto rosso, è scomparso di casa nel lontano 2002, all’età di 7 anni. Da allora Sue White, la proprietaria oggi cinquantaseienne, non ha smesso di cercarlo in ogni angolo della nazione. Senza però aver successo, fin quando ha ricevuto una chiamata dal gattile locale.

>>Leggi del microchip per i gatti

Fra Sue e Miko c’è sempre stato un legame d’affetto molto solido, tanto che la signora ha sempre considerato il micio come un figlio a tutti gli effetti. Quando tornando dal lavoro – ormai 10 anni fa – non l’ha visto più in casa, è stata subito tragedia: tra pianti inconsolabili e nott insonni, la donna non ha mai voluto saperne di rassegnarsi alla scomparsa. E così è iniziato un via vai fra tutti i centri d’accoglienza della regione e della nazione affinché qualcuno potesse fornirle dettagli sul suo amato felino, tutti senza esito. Dopo due lustri di incessante ricerca, la signora ha deciso di accettare la realtà e di abbandonare le speranze.

Ed è stato proprio quando le ricerche si sono concluse che il telefono è squillato. Dall’altra parte della cornetta l’addetto al recupero degli animali del gattile locale, pronto a informare la donna del ritrovamento del suo micio, così come riportato dai dati registrati nel microchip dell’animale. Ironia della sorte, Miko non si è nemmeno troppo allontanato da casa: si trovava, infatti, a poco più di tre chilometri da dove è stato visto per l’ultima volta. Cosa abbia fatto in questi dieci anni non è affatto dato sapere e, alla veneranda età di 17 anni, il suo aspetto è un po’ più disordinato rispetto ai ricordi di gioventù della sua proprietaria. Ma l’amore fra i due è rimasto intatto, perché Miko pare abbia riconosciuto e ricoperto d’affetto Sue a pochi istanti dal ricongiungimento.

>>Scopri del gatto ritrovato grazie a Facebook

«Rivederlo è stata un’emozione fantastica. Ormai mi muovo con un permanente sorriso sulla mia faccia. Lo guardo ancora oggi e non riesco a credere di averlo ritrovato. Sembra tutto così surreale.»

16 gennaio 2013
Fonte:
Lascia un commento