Gatto diventa controllore della metropolitana

È stato ribattezzato come il gatto controllore della stazione di Hyndland, nella cittadina scozzese di Glasgow, grazie alla sua presenza quotidiana in quest’area della metropolitana. Il felino Kyle è un maschio dal manto bianco e nero, molto socievole e giocherellone, tanto da trascorrere la sua giornata con i frequentatori della stazione e con i commercianti di zona. Un impegno che il micio affronta in modo serio e intenso, strappando un sorriso e guadagnando carezze. E ovviamente molto cibo. Le testimonianze parlano dei numerosi pasti consumati dal gattone, che non disdegna e certamente apprezza. A dispetto dell’indole classica dei felini, Kyle ama il contatto e socializzare, avvicinandosi spontaneamente per interagire e ricevere carezze.

Tanta la curiosità suscitata dal micione, atteso da tutti con ansia e gioia. La sua provenienza appare misteriosa ma, più di una volta, è apparso con tanto di collarino. Accessorio cambiato di sovente, a causa della poca tolleranza di Kyle, solito a smarrirlo.

=> Scopri il gatto sindaco


Di lui si è sempre saputo poco, non è dato sapere se abbia un ricovero o un’abitazione. Molti testimoni hanno confermato come il micio, durante i momenti di pioggia, prenda sempre la stessa direzione per sfuggire al brutto tempo. Mentre di recente, via Twitter, è comparso un profilo dedicato al felino. L’anonimo creatore ha raccolto tutte le gesta fotografiche di Kyle, gli articoli e le notizie a lui dedicate, creando una timeline puntuale ma simpatica.

=> Scopri il gatto guida montana


Confermando al contempo l’appartenenza di Kyle a una famiglia e una casa, mostrando il micio mentre si rotola su tappeto della dimora. La curiosità del gatto è inarrestabile e così gli è permesso uscire per salutare i passanti della stazione, ma anche gli ospiti di un vicino ospedale. La clinica, il Beatson West of Scotland Cancer Center, gli ha consegnato anche un badge identificativo davvero speciale. Con tanto di foto e dicitura, che lo riconosce come membro onorario dello staff ospedaliero. Le sue fusa e la sua simpatia strappano più di un sorriso a chi frequenta la clinica, ricevendo in cambio cibo e amore.

4 settembre 2017
Fonte:
STV
Lascia un commento