I gatti sono animali dall’animo indipendente e autonomo, spesso restii a dimostrare affetto. Eppure anche loro si affezionano, provano amore e attaccamento, in particolare nei confronti dei membri della famiglia con cui vivono. Come sostiene il Dott. Allen Schoen, comportamentista e veterinario, esistono dieci vie di interazione che simboleggiano il loro legame verso gli umani. Un’interconnessione tra specie diverse, come dimostrano gli studi effettuati dal medico sin dal 1974.

>>Scopri perché il gatto fa le fusa

L’importante è saper riconoscere quali sono le dimostrazioni di dolcezza, come ad esempio lo sfioramento della testa contro la fronte dell’uomo. È un gesto intimo e delicato, il gatto piega la testa in avanti per appoggiare la sua fronte contro quella umana, favorendo una momento di rilassamento. Ma anche lo sfregamento della guancia del felino contro le gambe e le mani simboleggia appartenenza, una sorta di demarcazione del territorio e del possesso.

>>Scopri la ron-ron terapia

Non poteva mancare la coda, coinvolta ampiamente nel messaggio cifrato, solitamente viene utilizzata per dimostrare lo stato d’animo e in particolare l’agitazione. Accanto al proprietario il gatto muoverà pigramente la coda, agitando solo la punta come segno di gioia. Un’altra dimostrazione di attenzione è lo sguardo, spesso sfuggente, perché il micio serberà occhiate intense e battiti di ciglia solo per i familiari.

>>Leggi perché i gatti leccano le mani

La prova d’amore per antonomasia sono le fusa, che Fufi mette in atto quando è calmo e cerca il relax. Se poi è comodamente acciambellato sulle gambe del proprietario si avrà la conferma di un momento di estasi pura, e spesso l’anticamera di un pisolino. Oppure sarà impegnato a impastare con le zampe sulle gambe o sulla pancia dell’umano, ripetendo un gesto infantile di vicinanza alla madre durante l’allattamento.

Infine tre segnali inequivocabili dell’affetto del gatto sono le leccatine dei capelli e i mordicchiamenti dell’orecchio dell’uomo, oppure la consegna di doni non più in vita come topi, uccellini, lucertole. Un dono prezioso per quello che è un predatore in miniatura. Infine il gatto dimostrerà il suo affetto attraverso una serie di vocalizzi particolari, simili ad un cinguettio o ad un trillo acuto. La sua è una richiesta di attenzione, di socializzazione anche verbale. Il gatto così facendo interagisce, chiacchiera con l’uomo dimostrandogli tenerezza.

19 giugno 2013
Fonte:
I vostri commenti
Christine, domenica 22 settembre 2013 alle17:49 ha scritto: rispondi »

Perchè il mio gattino si mette al di sopra della mia testa quando sono sul divano?

Lascia un commento