Un nuovo gatto ha fatto breccia nei cuori dei navigatori sui social network, tanto da conquistarsi la palma d’oro di felino più condiviso degli ultimi giorni. Ha pochi mesi di vita ma, grazie a una singolare conformazione del suo manto, può contare su un fascino irresistibile. Tanto da essere già stato ribattezzato “Confused Cat”. Per quale motivo? Il micio, dal manto bianco, mostra due macchie nere simili a sopracciglia, tanto da conferire al muso un’espressione sempre tra il confuso e lo stralunato.

A solo 8 settimane di vita, il gatto è già una star di Twitter e Facebook, tanto che in molti sperano possa raggiungere la fama del Grumpy Cat. Ribattezzato “Confused Kitten”, il micio ha un’aria perennemente stupita, merito delle sue scure sopracciglia su un manto davvero candido.

La singolare caratteristica non è apparsa così evidente alla nascita, quando solo due puntini neri ne solcavano il volto, ma con la crescita sta di giorno in giorno diventando più evidente. Lo confermano i proprietari Andy Entwistle e la moglie Caroline, i quali spiegano come il nome vero del gatto sia Gary Barlow, in onore del membro dei Take That:

Quando è nato c’erano solo due macchie nere sulla sua fronte. Quando ha cominciato a crescere, si sono allargate e abbiamo cominciato a sostenere quanto confuso queste macchie lo facessero sembrare.

La coppia, residente a Bolton nel Regno Unito, aveva inizialmente considerato di offrire in adozione i piccoli della cucciolata, terminato lo svezzamento. Ma di fronte all’irresistibile muso del “Confused Kitten” non hanno più saputo separarsene. Perché, tuttavia, dedicarne il nome al cantante della band pop inglese? Lo spiega la moglie Caroline:

Quando Gary Barlow canta, solleva le sue sopracciglia per raggiungere le note più alte. Vi è certamente una somiglianza. Abbiamo quindi deciso fosse un nome perfetto per lui. Non può essere il Confused Kitten per sempre.

Il micio, come facile intuire, ha colto i pieni favori delle piattaforme social, tanto da essere rimbalzato da un angolo all’altro del Web nell’ultima settimana.

4 maggio 2015
Fonte:
Lascia un commento