Ha rischiato di essere investito dalle automobili in transito, sfiorando più volte la morte. Per un gatto statunitense, tuttavia, una nuova vita è ormai alle porte, dopo un salvataggio e un miracoloso intervento. È questa la storia che vede protagonista un felino di un solo anno d’età, finito a girovagare in autostrada poiché momentaneamente cieco.

Il tutto accade a Old Bridge, una località statunitense del New Jersey, dove il gatto è stato recuperato qualche mese fa. A solo un anno di età, l’animale è stato rinvenuto sulle carreggiate di un’autostrada locale, con tutti i pericoli che questa esposizione comporta, dato il veloce transito delle automobili. Tratto in salvo e accudito dalla SARA-South Rescue, in molti si sono chiesti quali fossero le ragioni che hanno spinto il quadrupede ad avvicinarsi a un così elevato pericolo. È quindi emerso come il gatto soffrisse di una forma di cecità temporanea.

Secondo quanto riferito dalle fonti a stelle e strisce, il gatto in questione – ribattezzato Cooper – soffriva di entropio, una malattia delle palpebre che porta a una continua irritazione della corna, causando degli occhi molto gonfi. Un’irritazione talmente sviluppata che impediva al gattino di aprire gli stessi occhi, quindi costringendolo a girovagare alla cieca. Questa condizione deve aver quindi influito sul suo ingresso in autostrada, probabilmente dalla vegetazione limitrofa alle corsie: una volta finito in carreggiata, l’animale non sarebbe più stato in grado di ritrovare la via d’uscita.

Il quadrupede è stato quindi sottoposto a un intervento chirurgico presso un centro veterinario esperto in questo tipo di procedure, operazione che si è rivelata non solo risolutiva, ma anche definitiva. Passati i dovuti mesi di convalescenza, nonché effettuate le vaccinazioni e la sterilizzazione di rito, il gatto è ora alla ricerca di una nuova casa. Dal manto completamente rosso, pare sia molto affettuoso e disponibile con gli umani.

24 giugno 2016
Fonte:
Lascia un commento