Il passato del gatto Jesse è totalmente avvolto nel mistero: di lui si conoscono solo i momenti del ritrovamento da parte di un passante. Il piccolo, di sei settimane, giaceva immobile a bordo strada perché investito da un mezzo di trasporto, impossibilitato a muoversi. Condotto presso il centro Cat Clinic di Chattanooga, nel Tennessee, è stato immediatamente visitato e soccorso. L’impatto ricevuto aveva leso la spina dorsale, rendendo inattive le zampe posteriori, ma per lui lo staff confidava in un’esistenza equilibrata e ricca di stimoli. Jennifer Allen, assistant manager e veterinario tecnico della struttura, ha subito preso a cuore le sorti del micio, ribattezzato per l’occasione Jesse The Wonder Cat. Il gattino, in grado di mangiare autonomamente, era destinato a un’adozione esterna in famiglia.

Ma la convivenza serrata e la necessità quotidiana di farmaci, fisioterapia e agopuntura, hanno fatto crescere nello staff la voglia di ospitare Jesse per sempre. Del resto, il piccolo ha subito mostrato la sua indole di felino affettuoso e giocherellone, nonostante la disabilità fisica. Con il tempo è diventato la mascotte del centro, accogliendo i nuovi ospiti, i clienti e rallegrando le giornate di tutto il team. Tuttavia, l’arrivo di un gattino con caratteristiche fisiche simili alle sue ha cambiato, lo scorso anno, gli equilibri interni del centro. Il piccolo, ribattezzato Willie, era nato con una disabilità fisica alle zampe posteriori ed era stato abbandonato in una scatola, lasciata nel portico di un’abitazione di zona. La proprietaria della casa aveva così contattato il centro e affidato il piccolo quadrupede alle cure di Jennifer.

=> Scopri il cane che ha adottato il gatto disabile


Dopo una prima fase di diffidenza, il simpatico Willie ha trovato in Jesse una guida e un fratello maggiore. L’affinità fisica, notata subito da Jesse, ha permesso ai due di creare un simpatico team, seppur rumoroso. In coppia corrono trascinandosi sulle zampe anteriori, rincorrendo palline e oggetti, oppure si nascondono dentro le scatole di cartone per ore interminabili di gioco. Amano elemosinare coccole e cibo e, grazie alla presenza di Jesse, il piccolo Willie riesce a mostrare più fiducia e serenità. Del resto Jesse è noto anche come The Wonder Cat proprio per la sua indole affettuosa e l’animo accogliente: è infatti d’aiuto ai nuovi ospiti per imparare a socializzare con lo staff. E la sua figura è di grande supporto per i clienti, magari sconvolti dalle condizioni dei loro animali, che riescono a ritrovare il sorriso davanti a questo gatto magico. Un piccolo custode della clinica pronto ad attenderli fuori dalla porta per un miagolio di fiducia.

10 febbraio 2017
Fonte:
Lascia un commento