Dopo il caso della misteriosa moria di gatti a Spoleto, un altro fatto di cronaca colpisce i nostri amici felini. A Sesto Fiorentino, in Toscana, negli ultimi giorni sono scomparsi più di 10 gatti. Una cifra troppo elevata per ipotizzare una fuga da casa o banali smarrimenti, un dato che lascia intendere la possibile presenza di qualche “giustiziere”.

>>Leggi della moria di gatti a Spoleto

Sono una decina i gatti scomparsi e tutti nella stessa zona della cittadina, tra via Manzoni e Piazza IV novembre, in prossimità del Comune. I proprietari degli animali hanno sporto denuncia ai carabinieri, dopo essersi accorti di sparizioni non propriamente casuali.

È il caso di Enea, un gatto tigrato di 8 mesi dall’animo serafico, non abituato ad allontanarsi da casa, se non per un saltuario giretto in cortile. Sono bastati 10 minuti – il tempo trascorso tra l’ultimo avvistamento della proprietaria Monica nella corte di casa alla sparizione – affinché del gatto non si avesse più traccia. E sono partite le ricerche con richiami, volantini, appelli sui social network e sui siti specializzati: nulla, del micio nemmeno l’ombra. Così i proprietari hanno deciso di rivolgersi ai carabinieri, scoprendo così la contestuale sparizione di altri 9 felini nella stessa settimana e nella stessa zona. Colpa della mano di qualche malintenzionato?

«È scomparso nel giro di dieci minuti. L’ultima volta che l’ho visto era nella corte a “covare”, ma quando sono uscita per chiudere le finestre, di Enea neanche l’ombra. Io e mio marito lo abbiamo inutilmente chiamato migliaia di volte, abbiamo girato in lungo e in largo il centro di Sesto».

>>Scopri i gatti sotto sfratto

Così dichiara la proprietaria al Corriere. Date le somiglianze degli episodi, le autorità non escludono la presenza di un individuo che abbia deciso di vendicarsi contro i simpatici gattini, forse per un odio personale verso i felini. Un vero e proprio giallo, al momento senza soluzione.

22 marzo 2013
Lascia un commento