Gatti: scarcerato presunto killer, nuovi felini uccisi

La pace sembra essere ancora lontana per gli abitanti di Croydon, una cittadina nei pressi di Londra da mesi colpita da un misterioso killer dei gatti. Sono decine i felini caduti nelle grinfie del loro aguzzino, spesso ritrovati mutilati dai proprietari e visibilmente abusati. Lo scorso dicembre sembrava la vicenda potesse essere vicina alla sua fine, con l’arresto di un uomo sospettato per le violenze sui quadrupedi. Tuttavia, il presunto colpevole è stato scarcerato, mentre il vero killer rimane in circolazione.

Così come già accennato, la vicenda si sussegue da diversi mesi: gli appassionati di gatti nei pressi di Croydon, e in alcune città limitrofe, da tempo vivono nel terrore di ritrovare i loro quadrupedi senza vita. Le modalità sono sempre le stesse: dopo qualche giorno d’assenza da casa, i gatti vengono rinvenuti mutilati nei pressi delle loro abitazioni. L’azione di un killer seriale, di conseguenza, un malintenzionato deciso a lasciare la propria firma su ogni uccisione.

=> Scopri il killer seriale di gatti


Il fermo di un uomo di 31 anni, avvenuto prima delle vacanze natalizie, si è rivelato un buco nell’acqua. Sebbene fosse sospettato di essere connesso al decesso di alcuni felini, nuovi eventi hanno comprovato l’estraneità del giovane ai fatti. Durante il fermo di polizia, infatti, il vero killer ha agito di nuovo, uccidendo cinque quadrupedi nei pressi di Northampton.

=> Scopri la malattia killer che minaccia i cani


La notizia dell’arresto, e della successiva scarcerazione, è comunque stata resa nota soltanto nelle ultime ore. La polizia aveva infatti soltanto avvisato le associazioni animaliste e di tutela coinvolte nel caso, chiedendo loro la massima collaborazione. I dettagli non sono stati esplicitati prima sulla stampa per timore che il reale killer, indispettito dall’apprendere il fermo di un uomo estraneo della vicenda, potesse optare per folli gesti dimostrativi, sopprimendo un numero addirittura maggiore di gatti.

9 gennaio 2018
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento