Sono tra i felini più rari sulla Terra, nonché fra i meno osservati in libertà. Per questo l’avvistamento di un gruppo di gatti delle sabbie, presso i luoghi incontaminati del Marocco, ha generato enorme curiosità a livello internazionale, diventando anche virale sui social network. Merito di un filmato che mostra questi splendidi esemplari nel loro habitat naturale, il primo ufficiale a oggi esistente.

La singolare scoperta è stata documentata da un gruppo di ricercatori francesi, i quali da tempo si trovano nella porzione marocchina del Sahara, per condurre delle indagini sul campo. Una splendida famiglia di gatti delle sabbie, dei felini di poco più grandi dei normali gatti domestici e dal manto letteralmente dorato, si è lasciata ammirare nei pressi della loro tana, non dimostrando eccessiva paura per l’uomo. E non è tutto, poiché a spiccare nelle riprese è un gruppetto di cuccioli, splendidi nell’aspetto e dall’animo particolarmente serafico.

=> Scopri i gatti più pelosi del mondo


Il filmato è stato girato da Grégory Breton e dal gruppo Panthera France, mentre si trovava con Alexander Sliwa, dello zoo di Colonia, e con un accompagnatore locale. Dopo sette ore di ricerca dei felini, in piena notte gli esperti hanno avvistato tre coppie di occhi emergere dal buio sahariano, per poi avvistare le caratteristiche e grandi orecchie di questi esemplari. Grazie a uno speciale permesso ottenuto dalle autorità marocchine, i ricercatori hanno quindi applicato dei collari radio ad alcuni esemplari, per monitorarne gli spostamenti e apprendere maggiori informazioni sulle abitudini di questa rarissima specie.

=> Scopri le razze di gatto per i bambini


Il gatto delle sabbie, il cui nome scientifico è Felis margarita, è un felino che vive nel Sahara, nei deserti arabi, in Iran e in Pakistan. Sebbene la specie sia nota sin dalla fine del 1800, le testimonianze giunge ai giorni nostri sono perlopiù di esemplari accuditi in cattività, poiché questi animali tendono a essere molto elusivi in natura. Dalla stazza pari o lievemente più piccola ai comuni gatti domestici, presentano delle orecchie più sviluppate, che permettono loro una migliore termoregolazione date le temperature proibitive dei loro luoghi d’origine.

13 ottobre 2017
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento