È una storia davvero singolare, quella che vede protagonisti alcuni sfortunati gatti statunitensi. Il tutto accade nella cittadina di Wyanesboro, in Virginia, dove diversi proprietari avrebbero ritrovato i loro animali completamente rasati. Al momento, non è nota l’identità del responsabile di un così anomalo gesto, né le eventuali motivazioni. Sebbene la polizia sia da mesi al lavoro sul caso, infatti, non sarebbero emersi dettagli tali da poter individuare il colpevole.

I primi casi sono apparsi a fine del 2016, quando alcuni gatti sono stati rinvenuti privi di pelo su zampe, addome e dorso. Una rasatura condotta tramite lamette o trimmer, così come tendono a specificare i veterinari che hanno osservato i felini, fortunatamente senza altre conseguenze per gli animali coinvolti. Sebbene in un primo tempo si sia pesato a episodi sporadici, quali un’ingiustificabile bravata da parte di qualche ragazzo, gli episodi si sono moltiplicati nel tempo. E, così, è cresciuta la convinzione nella cittadina possa abitare un “rasatore seriale”.

=> Scopri i rasatori ignoti di un gatto domestico


I ritmi sono di circa un animale al mese, per sette gatti colpiti in totale, il tutto in uno spazio ridotto di pochissime vie. I responsabili non possono di certo aver scambiato i felini per esemplari randagi, poiché tutti dotati di apposito collare di riconoscimento, nonché in perfette condizioni di salute.

=> Scopri il gatto rasta dopo la rasatura


Al momento, rimangono aperte tutte le piste, anche se le motivazioni del gesto appaiono del tutto incomprensibili. Diverse ipotesi sono apparse sulle testate a stelle e strisce, ma nessuna ufficialmente confermata dalla polizia. In generale, si tende a pensare si tratti del gesto di vendetta di qualche abitante della zona che, non amando i gatti, ha deciso di rendere ben evidente il proprio disappunto. Altri, invece, temono che gli animali vengano rasati per recuperarne il pelo, sebbene risulti difficile comprendere a quali scopi il manto potrebbe essere impiegato. Inoltre, non sembrano esistere specifici pattern di colore e morbidezza, né particolare interesse per una razza rispetto alle altre. Il tutto, almeno al momento, rimane un mistero.

28 aprile 2017
Lascia un commento