I gatti sono da sempre gli animali più amati sul Web, tanto che si ipotizza il 15% di tutti i video caricati online veda protagonista proprio un simpatico felino. Questo trend, tuttavia, non è ancora pronto a esaurirsi: anzi, trova oggi nuove declinazioni e appassionati da tutto il mondo. L’ultima trovata arriva dalla Corea del Sud, dove da qualche tempo sono divenuti particolarmente famosi le dirette in streaming con protagonisti quadrupedi randagi. E sembra che la tendenza si stia rapidamente espandendo anche negli Stati Uniti e in Europa.

Questa singolare iniziativa nasce da un trend precedente, non relativo agli animali. Da qualche anno, infatti, nella nazione asiatica sono estremamente popolari i cosiddetti “Meok Bang”, dove giovani adulti si mostrano in diretta nelle attività quotidiane e interagiscono con i loro spettatori, spesso ricevendo anche piccole donazioni. Un modo per socializzare, dicono gli esperti, considerato come i ritmi di vita sudcoreani impongano ai giovani di vivere perlopiù da soli. Tale tendenza è quindi stata declinata nel “Cats Meok Bang”, con cui una telecamera online 24 ore su 24 riprende angoli di strada dove, di tanto in tanto, appaiono dei gatti randagi pronti a mangiare qualche crocchetta o dei bocconi di carne.

Sembra che agli spettatori non pesi passare diverse ore davanti a uno scenario immobile, nella speranza di cogliere l’apparizione fortuita di un simpatico micio Nel mentre, pare che questa nuova mania sia nata in modo del tutto casuale: Koo Eun-je, un giovane sudcoreano, qualche tempo fa si è recato a trovare la madre in un piccolo villaggio di montagna. Notato un gatto, ha deciso di mandarlo in diretta streaming, facendo definitivamente esplodere il fenomeno.

Sono 110.000 i sudcoreani che, con devozione e affetto, seguono le peripezie dei gatti randagi online. Di questi, 10.000 sarebbero utenti abituali, quindi pronti ad attendere davanti allo schermo anche diverse ore al giorno pur di avvistare un quadrupede. E già si parla di uno sbarco in TV, mentre in molti offrono donazioni per sfamare e accudire le colonie feline protagoniste degli improvvisati show. Il format Web, inoltre, sembra ormai avere regole ben precise: molto curato è l’arredamento dell’angolo esterno ripreso, con tanto di piccoli giochi per i mici e una lavagnetta, dove di giorno in giorno i responsabili aggiornano il menu delle leccornie lasciate per gli animali.

6 maggio 2016
Fonte:
Lascia un commento