Il mondo inglese degli amanti dei gatti è in subbuglio: più di 59.000 sostenitori hanno firmato la petizione online lanciata da Christina Rezik Mount sulla piattaforma di Change.org. Il desiderio della donna è quello di introdurre una legge che equipari cani e gatti dal punto di vista legale, in particolare in caso di incidenti stradali. Se dal 1988 i cani sono ufficialmente protetti in caso di investimento, al contrario i felini non vengono ricosciuti nello stesso modo, anzi esiste ancora un buco dal punto di vista legislativo. La decisione di chiedere consenso attraverso la Rete è nata a Christina dopo la morte del suo adorato micio, colpito da un auto in due momenti diversi. Ma la seconda purtroppo è risultata fatale e l’ha spedito sul ponte dell’arcobaleno.

Nonostante la sua abitazione sia collocata in una piccola strada i pericoli non mancano, spesso individuabili nell’alta velocità delle automobili che sfrecciano per la zona. Il decesso del suo adorato gatto, amatissimo dalla giovane e dalla sua famiglia, l’ha spronata a richiedere ufficialmente maggiore tutela così che l’investimento possa diventare un atto illegale. La petizione serve appunto a questo, nella speranza che riesca a giungere in tribunale così da modificare la legge anche in favore dei felini.

Secondo la normativa introdotta ufficialmente, nel 1988 se un automobilista investe accidentalmente un cane ha l’obbligo di fermarsi e prestare soccorso. Ma anche fornire le generalità al proprietario dell’animale oppure segnalare l’incidente entro le 24 ore. Se ciò non dovesse avvenire, il proprietario dell’auto potrebbe essere perseguito penalmente. Come sostiene la stessa giovane:

La campagna online non nasce per criminalizzare le persone che colpiscono accidentalmente i mici che si buttano in mezzo alla strada, ma per aiutare le famiglie che hanno subito un lutto. Se la petizione diventasse legge, grazie a una segnalazione, aumenterebbero possibilità del felino di salvarsi.

L’obiettivo è quello di raggiungere le 100.000 firme e chiedere così al governo inglese una legge che possa porre cani e gatti sullo stesso livello di diritto.

1 settembre 2015
Fonte:
Lascia un commento