Un nuovo programma potrebbe incentivare le adozioni dei felini, in particolare quegli esemplari che, per età o carattere, difficilmente trovano un’abitazione. Il tutto grazie a una caratteristica unica del gatto: quella di scovare, e catturare, i topi. L’iniziativa si chiama “Working Cats”, ovvero gatti lavoratori, ed è voluta negli Stati Uniti dalla Humane Society.

L’idea alla base del programma è molto semplice ma, al contempo, di successo. Humane Society ha infatti pensato di abbinare un piccolo gruppo di gatti, di solito meno di tre, a dei piccoli business a stelle e strisce. Questi felini vengono quindi ospitati in magazzini, inventari e capannoni e si occupano di mantenere gli ambienti liberi dai topi, in cambio di un po’ di cibo e di una vita lontana dal randagismo. Si tratta, come già accennato, di esemplari particolari, ovvero che per natura, carattere o perché abituati a una vita da randagi non sono ormai più adattabili per un’esistenza in famiglia o all’interno di un appartamento. In questo modo, si trova loro una collocazione, evitando però finiscano nuovamente sulla strada o rimangano per anni in rifugio.

Le prime applicazioni del progetto sembrano avere già dimostrato un grandissimo potenziale. Nel Minnesota, ad esempio, diverse piccole aziende per la produzione di grano e altri cereali hanno trovato grande aiuto dall’adozione di questi gatti. Per colpa dei topi, infatti, alcune attività hanno perso anche oltre 10.000 dollari all’anno in materie prime. Una perdita del tutto recuperata grazie ai felini, i quali hanno mantenuto i locali liberi da intrusi indesiderati, proteggendo ogni bene alimentare o riservato all’industria.

L’accordo tra le attività e Humane Society prevede che gli adottanti, consapevoli che questi gatti non siano adatti alla vita in appartamento, forniscano cibo, riparo e cure mediche agli esemplari, con controlli in itinere. In cambio, Humane Society provvederà alle visite mediche pre-affido, alle vaccinazioni, al microchip e alla sterilizzazione dei felini.

5 aprile 2016
Fonte:
Via:
Lascia un commento