Gatti gettati nella spazzatura: un fenomeno in crescita

Sono stati gettati nel bidone della spazzatura, come se fossero un qualsiasi rifiuto. È questa la storia di due gatti britannici, rilevati da una passante all’interno di un cassonetto e tratti immediatamente in salvo. Una vicenda che non sembra lasciare molto spazio ai dubbi: i felini non sarebbero entrati nel contenitore volontariamente, ad esempio poiché randagi e alla ricerca di cibo da consumare, bensì deliberatamente abbandonati. Un fenomeno purtroppo in crescita, così come confermano i report di diverse realtà di tutela locali, come la RSPCA.

L’ultimo episodio è stato raccontato da BBC, con un servizio dedicato al recupero di Biffa e Veolia, due simpatici gatti. Il tutto è accaduto a Norwich, nel Norfolk, lo scorso lunedì: una donna, sollevando il coperchio di un cassonetto per buttare la spazzatura, ha scovato due mici affamati e spaventati.

=> Scopri il cucciolo salvato dalla spazzatura


I gatti, di circa cinque mesi d’età, sono stati rinvenuti comunque in buone condizioni e, sebbene non dispongano di un microchip che possa identificarli, pare siano domestici. Non vi sono elementi che possono infatti suggerire una vita di randagismo per la coppia di felini, di conseguenza si sospetta che qualcuno abbia voluto semplicemente liberarsene, in un modo davvero crudele. Così ha commentato la RSPCA:

Credo che la coincidenza sia troppa nel trovare due gatti insieme in un bidone della spazzatura: sono stati abbandonati nel cassonetto deliberatamente. Sono adorabili e saranno di certo degli ottimi animali domestici.

=> Scopri sei gatti salvati dalla spazzatura


Mentre si cercano informazioni sui due gattini, come ad esempio l’eventuale presenza di testimoni, il fenomeno dell’abbandono di felini – e di altri animali domestici – sembra sia in crescita in Europa negli ultimi anni. Le associazioni e i servizi di tutela ricordano come, in caso non ci si possa più occupare di un amico quadrupede per ragioni personali o economiche, si possono affidare i propri animali a canili, gattili e rifugi di zona. L’abbandono non nuoce solo all’animale, ma anche all’intera comunità: aumenta le fila del randagismo, può causare incidenti stradali nonché la proliferazione di condizioni di scarso igiene.

7 dicembre 2018
Fonte:
BBC
Immagini:
Lascia un commento