Gatti e depressione: 11 segnali più comuni

Anche il gatto può cadere in depressione: nonostante la sua indole distaccata e indipendente, può mostrare una serie di comportamenti particolari. Quelli che, in apparenza, possono apparire come atteggiamenti di superiorità, possono celare un momento di tristezza e malinconia che può scivolare nella depressione. Comprendere i segnali di disagio e la causa del malessere è fondamentale, così da riportare il sereno nella vita del felino e l’equilibrio che lui tanto ama.

Attenzioni

Se improvvisamente da gatto distaccato e indipendente l’animale diventa super presente e affettuoso, sempre alla ricerca di attenzioni e coccole, è bene porsi qualche domanda. Un cambiamento di comportamento radicale può indicare un malessere, la necessità di sentirsi maggiormente rassicurato e protetto.

=> Scopri come contrastare la depressione del gatto


Graffi

Gatto mobile

Se alle attenzioni risponde con un graffio improvviso, il gatto sta comunicando la sua frustrazione, uno stato d’animo malmesso e sofferente. Anche se il gesto è costante non necessariamente il micio risulta perennemente depresso, ma sta comunicando comunque la sua tristezza, che è giusto colmare con amore e coccole.

Muro e tende

Tende, muro e scaffalature sono il modo più logico per Fufi per sfogare la sua frustrazione e tristezza, comportamento da monitorare in particolare se solitamente è un essere placido e tranquillo. Noia, tristezza, solitudine spingono il gatto a risalire in verticale pareti e tessuti come atto di ripicca nel nome della sua rabbia. Meglio offrire giochini e tiragraffi per permettergli di giocare, disseminandoli per casa così da essere pronti all’uso.

=> Scopri le fusa del gatto quando è lontano dall’uomo


Finestra

Gatto e fiori

Il gatto passa tante ore davanti alla finestra osservando il mondo esterno, ma anche nell’attesa che il proprietario faccia ritorno a casa. Nonostante la nomea, il micio ama vivere all’interno della sua famiglia umana e l’assenza dell’amico bipede, la lontananza data dal lavoro, è per lui motivo di sconforto. Per diminuire questa sensazione è importante trascorrere più tempo di qualità, giocando e coccolandolo così da consolidare l’affetto e rassicurandolo al contempo.

Lettiera

Benché sia pratico di lettiera e sabbietta, potrebbe rilasciare i suoi bisogno fuori dalla zona preposta, magari per casa su tappeti e pavimenti. Non è bene punirlo ma cercare di comprendere se sia presente una motivazione medica, oppure se sia una conseguenza del suo stato depressivo. Piuttosto, è importante assecondare il comportamento corretto premiandolo quando utilizza la lettiera.

=> Scopri come far smettere un gatto che graffia i mobili


Pianto

Gatto

Miagolii, versetti, pianti e richiami emessi con continuità potrebbero nascondere uno stato depressivo, una ricerca di comunicazione e di interazione. Fufi vuole parlare e vuole più amore, confrontarsi con lui è indispensabile per tranquillizzarlo e farlo sentire importante.

Ignorare

Ignorare, voltare le spalle e posizionare il muso contro il muro, non sono capricci ma una reazione precisa del gatto nei confronti di una scelta o di un comportamento messo in atto dal proprietario. Fufi comunica così la sua tristezza e il suo malcontento, rifiutando nettamente il contatto con l’amico umano.

=> Scopri come comprendere il linguaggio dei gatti


Sibili

Gatto denti

Sibili, bofonchi, sputi, schiena inarcata, artigli presenti: sono tutti segnali di un disagio e di un turbamento in atto. Non solo rabbia e rancore, ma anche paura e frustrazione, per questo è bene evitare punizioni ma permettere al gatto di riprendere il suo equilibrio mantenendo le distanze. Concedendogli il tempo di avvicinarsi da solo senza costrizioni.

Graffiare i mobili

Se improvvisamente, dal nulla, il gatto inizia a graffiare i mobili e gli arredi di casa, potrebbe comunicare una condizione di stress. Un’anomalia da non sottovalutare se il gatto è sempre stato tranquillo e rispettoso degli spazi, una situazione da riportare al veterinario.

=> Scopri come costruire un tiragraffi


Marcare il territorio

Gatto Bengala

Marcare il territorio è il modo che mette in atto il felino per definire ciò che è di sua proprietà, compreso il proprietario. Qualsiasi intrusione lo spinge verso questa azione fino a spruzzare urina su oggetti e muri, così da delimitare i confini del suo mondo. Rimuovere l’intruso o l’anomalia è importante così da riportare in casa la calma.

Coda

Sbattere la coda è sicuramente un segnale di nervosismo ma anche di ansia e stress, Fufi è triste e potrebbe utilizzare questo meccanismo per dichiarare il suo umore nero e il suo malcontento. Prestargli attenzione e affetto è importante, così da rasserenarlo.

6 dicembre 2018
Immagini:
Lascia un commento