Gatti al bar in quel di Vienna. No, non si tratta di una delle tante scioccanti notizie sul consumo di carne felina, spesso provenienti dall’oriente, bensì di un’iniziativa speciale di una caffetteria della cittadina austriaca. Si chiamano Moritz, Luca, Momo, Sonia e Thomas e sono dei mici scelti per far compagnia ai frequentatori del locale.

Il progetto è stato creato, dopo tre anni di intensi lavori, dai coniugi giapponesi Ishimitsu, i quali han ben pensato che un atmosfera accogliente, rilassata e tranquilla non potesse prescindere dalla presenza di docili gatti. Il tutto è stato realizzato nella massima sicurezza sia per gli animali che per i clienti: i mici non hanno accesso alla cucina e nemmeno entrano in contatto con le pietanze servite ai consumatori, essendo tutti piatti poco graditi al loro palato da carnivori.

I rappresentanti felini del bar, chiamato non a torto “Neko Café“, sono tutti addomesticati e han seguito un addestramento comportamentale, in modo che non arrechino disagio ai presenti. Così, sorseggiando un caffè si potrà accarezzare Thomas, oppure ammirare Sonia intenta a catturare qualche raggio di sole dalla vetrina del bar.

A vagliare sulle condizioni dei gatti, inoltre, vi sarà una rappresentante della SPCA, un’associazione per la tutela degli animali, che si assicurerà che i gatti siano presenti nel locale solo dalle 10 alle 20 e, non ultimo, che non vi siano più di 50 clienti nel bar, così da non disturbare la quiete dei felini. Qualora dei clienti dovessero dimostrarsi poco attenti alle esigenze dei gatti, infine, l’SPCA interverrà tempestivamente. Difficile, tuttavia, che il progetto possa ripetersi anche in Italia: le norme sulla presenza di animali domestici negli esercizi pubblici sono severissime, così come quelle in materia di igiene, limitando di fatto una simile possibilità.

4 maggio 2012
Lascia un commento