L’ennesimo caso di violenza sugli animali è accaduto nel britannico Essex, dove tre gatti sono stati trovati stipati all’interno di un contenitore per materiali di riciclo, ovvero un box di plastica per la carta, chiuso ermeticamente con un coperchio e del nastro adesivo. I tre trovatelli erano bloccati al buio con solo una piccola fessura sul coperchio per respirare. A segnalare l’accaduto l’RSPCA (Royal Society for the Prevention of Cruelty to Animals), ovvero l’associazione caritatevole che promuove e sostiene la cura e il recupero degli animali abbandonati.

I tre gatti sono stati depositati in una piazzola di sosta nei pressi dell’autostrada per Harwich: per fortuna sono risultati solo un po’ frastornati ma in buona salute. Presi in cura dalla RSPCA sono stati ribattezzati Wallis, Mia e Sandy: sono un maschio color bianco e nero, una femmina dal pelo color zenzero e un’altra femmina dal manto tartarugato. Quella dell’abbandono è stata una decisione forte, in particolare per la metodologia con cui l’ex proprietario ha deciso di sbarazzarsi dei tre felini. Come sostiene l’ispettore dell’RSPCA, Sarah Elmy:

Abbandonare un animale in questo modo denota mancanza di cuore, i piccoli avrebbero potuto non sopravvivere. Per fortuna sono stati presto scoperti e messi in salvo. La piccola fessura non avrebbe consentito una lunga sopravvivenza, all’interno del box l’aria era molto umida e calda. Per loro deve essere stato traumatico trovarsi dentro una scatola chiusa accanto a una strada trafficata, carica di caos e rumore. Esortiamo chiunque abbia informazioni riguardo l’abbandono a contattarci.

Per ora i tre gattini dovranno seguire un percorso di recupero, che li possa condurre presto verso un’adozione. Ma in tutta l’Inghilterra l’associazione animalista sottolinea un forte aumento degli abbandoni, con 867 segnalazioni solo nel 2014. Le cifre sono piuttosto preoccupanti, da gennaio i casi di abbandono nei dintorni di Londra raggiungono la cifra di 2.136 animali, mentre sono 970 solo nel Kent.

23 ottobre 2014
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento