I gatti sono presenze silenziose ma positive per l’essere umano: a dispetto della nomea, sono animali socievoli e affettuosi. Tra fusa, movenze sinuose e voglia di giocare, riescono a svoltare l’umore di chi vive con loro, perché esemplari amorevoli e presenti. Rendere felice e gioiosa la loro esistenza è un scelta importante, un dovere del proprietario nei confronti del quadrupede, che ricambierà con fedeltà e affetto eterno. E non servono spazi enormi, dimore gigantesche o gadget di lusso perché, come spesso accade, Fufi si accontenta di poco, come ad esempio una scatola di cartone. L’amico di sempre gode principalmente della compagnia e dell’attenzione umana, anche di un pomeriggio trascorso insieme a sonnecchiare sul divano sotto il tepore di una copertina di lana. Per questo, rendere felice il proprio gatto è molto più semplice di quanto si possa pensare.

Pulizia

La felicità passa attraverso la pulizia personale del gatto che vi provvederà leccando il pelo, ma per agevolare la tecnica potrebbe risultare utile spazzolarlo con costanza. Questo permette di eliminare il sottopelo in eccesso e la sporcizia, così da evitare la formazione di palle nello stomaco. Non solo, anche la lettiera dovrà risultare un luogo pulito e salubre, grazie al cambio frequente della sabbietta, così da permettere al micio di accedervi in modo sano.

=> Scopri come pulire le orecchie del gatto


Alimentazione bilanciata e salute

Cibo completo, salutare per la dieta del gatto che possa soddisfare le necessità del quadrupede in base alla sua condizione generale e all’età. È importante studiare un menu sempre calibrato, perché Fufi possa risultare sempre sano, pieno di energia e in salute. Per questo è bene consultare il veterinario di sempre, che potrà consigliare il prodotto o la dieta più idonea, completando il quadro con visite, vaccinazioni di routine, controlli e suggerendo l’antiparassitario più adatto.

Gioco e interazione

Il gioco è importantissimo, perché favorisce il movimento e l’attenzione, anche in un gatto solitamente tranquillo e sedentario. La possibilità di giocare con tiragraffi oppure con oggetti in movimento sarà per lui molto positivo, perché motivo di svago e interazione con il proprietario. Basta davvero poco perché il gatto non ama gli spazi esagerati, bensì preferisce rintanarsi in ceste e scatole di cartone dove rotolarsi, sonnecchiare e farsi coccolare.

=> Scopri perché il gatto si nasconde


Silenzio e relax

Coccole, carezze, momenti di puro relax da condividere in silenzio, intervallati solo dal rumore delle fusa e dal sottofondo della quotidianità. Il gatto ama farsi massaggiare ma anche contemplare il mondo che lo circonda, attività che mette in atto posizionandosi davanti alla finestra e osservando il tempo che scorre. Una pratica semplice che stimola in lui attenzione e interesse, ma al contempo lo rilassa e tranquillizza.

Esplorazione e socializzazione

Adottare due gatti è una scelta importante e utile per la socializzazione reciproca, così da impedire che gli animali soffrano di solitudine e assenza durante le giornate lavorative del proprietario. Insieme potranno esplorare la casa o, se presente, il giardino e il balcone per stimolare la loro creatività e la voglia di scoprire, mantenendo attive la predisposizione alla caccia e alla scoperta. Sempre sotto l’occhio vigile del proprietario, per impedire che il gatto perda la via di casa o si ferisca.

7 novembre 2017
Lascia un commento