Si chiama Garfi e sta insidiando la prima posizione nei cuori della gente, occupata da tempo dalla gattina conosciuta come Grumpy Cat. Il singolare felino dal pelo rosso possiede un album fotografico online, che ha raggiunto la ben ragguardevole cifra di 1,2 milioni di visualizzazioni. Quasi tutte ottenute dopo la messa in rete delle immagini su Imgur.com dal 7 ottobre. Il micione possiede un’espressione davvero singolare, un misto tra l’indispettito e il furioso. Con i suoi occhi spiritati osserva attentamente l’interlocutore e sembra lo scruti con aria di accusa.

Garfi, che vive in Turchia con il suo proprietario Hulya Ozkok, ha la fortuna di possedere un compagno umano esperto di fotografia dal punto di vista professionale. Per questo il singolare gatto può vantare una serie di album fotografici di tutto rispetto, quindi diversi tipi di pagine ufficiali su Twitter, Instagram e Facebook. Su questo ultimo è nata una comunità in suo onore con più di 5.400 like, che prende il nome di Garfi the Angry Cat.

Ogni foto è accompagnata da una frase a tema, un commento ipotetico del gatto per rafforzare l’espressione infastidita. E lui, novello idolo della Rete, osserva innervosito e furente l’obiettivo della macchina fotografica forse pronto a rispondere all’affronto. Di certo, tanta malvagità felina, non è passata inosservata e gli amanti della categoria passano ore ad ammirare gli scatti del gatto furibondo. Elogiando le pose da micio arrabbiato anche a fronte di una prelibatezza culinaria, oppure giustamente durante l’obbligo di un bagno con tanto di schiuma.

Forse però Grumpy Cat non dovrà temere a lungo l’affronto, presto uscirà su Lifetime il primo film natalizio a lei dedicato. A doppiarlo Aubrey Plaza, che interpreterà sfumature caratteriali in sintonia con l’espressione infastidita del gatto più amato del mondo, di certo toni ed espressioni che strideranno appositamente con il clima di gioia natalizio. Ma in perfetto stile con la dispettosa gattina dal muso perennemente imbronciato.

21 ottobre 2014
Fonte:
Lascia un commento