Fusione ghiacciai Antartide: aumento livello mare, rischio imminente

Un nuovo studio effettuato presso l’Università di Stanford rende noto che una grande area ghiacciata in Antartide, la Pine Island, potrebbe fondersi più in profondità di quanto precedentemente previsto e diffondersi a Thwaiti, altra ampia area ghiacciata, causandone lo scioglimento e di conseguenza l’aumento del livello del mare.

L’innalzamento del livello del mare è diventata una delle principali preoccupazioni globali sulla base di ricerche che dimostrano che l’acqua extra oceanica proveniente dallo scioglimento dei ghiacciai potrebbe inondare le aree costiere di tutto il mondo, contaminare l’acqua potabile e irrigua, minacciare la popolazione selvatica e danneggiare l’economia.

=> Leggi perché il 2017 è considerato l’anno più caldo di sempre senza El Nino

Per via di questa prospettiva disastrosa, i ghiacciai Thwaites e Pine Island nell’Amundsen Sea Embayment dell’Antartide sono divenuti negli ultimi anni al centro dell’attenzione dei ricercatori internazionali, che vogliono meglio comprendere il loro potenziale impatto proprio sull’aumento del livello del mare. Si apprende con la nuova ricerca che occorreranno certamente ulteriori studi per valutare i rischi che comporta quell’area così dinamica per questi due ghiacciai, ma se l’azione dell’acqua proseguirà potrebbe innescare o accelerare (anche di molto) la perdita della superficie gelata nel ghiacciaio Thwaites, che arriva a toccare il Pine Island.

=> Scopri perché la Terra potrebbe tornare all’Eocene

Le possibilità che si inneschino delle reazioni a catena impossibili da controllare sono molte, per tale motivo diviene ancora più necessario adottare delle misure apposite per prevenire gli effetti più catastrofici che potrebbero arrivare dall’innalzamento del livello del mare.

25 gennaio 2018
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Via:
Lascia un commento