È difficile orientarsi tra i tanti competitor in corsa per la messa in commercio di un reattore a fusione fredda di uso domestico (o di piccole aziende). Così non sappiamo quanti di voi si ricorderanno della Brillouin, azienda statunitense che promette di realizzare un prodotto superiore all’E-Cat di Andrea Rossi, oltre al fatto di aver compreso scientificamente il funzionamento delle LENR (o CECR, come preferiscono chiamare loro questo tipo di reazioni).

La notizia di oggi è che in Cina avrebbero approvato il primo brevetto del nuovo reattore di tale azienda. Notizia che ha avuto una certa risonanza in rete, maggiore a dir la verità, di quella avuta dal fatto che gli stessi brevetti erano stati rifiutati negli USA, con la motivazione – non di poco conto – che non si evinceva alcuna utilità nel prodotto preso in esame.

Fanno sapere dalla Brillouin che il motivo di quel rifiuto era dovuto al fatto che negli USA, nonostante Rossi ci dica il contrario, c’è troppo scetticismo attorno alla fusione fredda. La conclusione di questa storia, allora, sarebbe che sotto questo aspetto la Cina avrebbe una mentalità più aperta.

Come sempre da questa storia prenderanno forza sia gli scettici verso la fusione fredda, sia i suoi più accaniti fan. Noi, intanto, prima di esporci restiamo in attesa di vedere in funzione un reattore LENR commerciale. L’attesa, comunque, si sta facendo parecchio lunga.

7 settembre 2012
In questa pagina si parla di:
Fonte:
I vostri commenti
Alessandro Prandin, domenica 9 settembre 2012 alle11:59 ha scritto: rispondi »

Ma quanto costerebbe per una famiglia per uso domestico piazzare quello che dici? Puoi contattarami

Alfonso Aureli, sabato 8 settembre 2012 alle15:12 ha scritto: rispondi »

                          generatore di corrente tipo perpetuo State giocando a fare gli scienziati per realizzare una fonte d’energia elettrica con la fusione fredda, che costa di più dell’attuale energia fornita dalle nostre multinazionali del settore; oltre ad essere pericolosa questa Vs. soluzione ha anche bisogno di una continua manutenzione. NB: il generatore che sotto propongo “ funziona al 100% con costi zero di consumo d’energia elettrica e può durare oltre i 20/30 anni senza obbligo di manutenzione” .                                                             ripropongo Si può realizzare un GENERATORE di CORRENTE da 6 Kw ed oltre, che fa risparmiare il 99,99 %, d’energia elettrica, lo 0.01% serve per l’avvio. “praticamente non consuma nulla”. Progetto del 1997. Mai brevettato per ovvie ragioni dal Signor Alfonso Aureli “. Lo stesso principio si può adattare alle autovetture elettriche, ottenendo + velocità e consumi illimitati a costo zero. Saluti Aureli. È una valida soluzione contro il nucleare; pannelli Solari e Voltaico. NB: Questo è un vero generatore, i generatori creati dagli Scienziati: Zamboni; Baumann e Marinon; Sono delle ABBOZZE!.   PS: Se non ci riuscite anche Voi a realizzarlo dopo tutte le notizie che ho fornito, sono disposto a realizzarlo in tempi brevissimi, previo accordo di pagamento che verserete solo dopo che avrete constatato il funzionamento

Mario Oz, sabato 8 settembre 2012 alle12:09 ha scritto: rispondi »

Il problema n.1 non è produrre energia, ma evitare di sprecarla... cmque ben venga la fusione fredda

Lascia un commento