Defkalion Green Technologies prosegue nello sviluppo del suo Hyperion, concorrente dell’E-Cat di Andrea Rossi. Le ultime notizie sull’avanzamento dei piani dell’azienda greca vengono da Sterling D. Allan, blogger di Pure Energy Systems, che è andato in Grecia nei giorni scorsi per incontrare il team di Defkalion e vedere a che punto è il lavoro.

Inutile dire che, con gli scontri in piazza ad Atene di questi giorni, Allan non poteva scegliere momento peggiore per fare una visita in Grecia. La sede della Defkalion, però, è abbastanza lontana da Atene da restare fuori dagli scontri. Quel che il blogger ha visto è un prodotto non ancora pronto ad uscire sul mercato, ma già in fase avanzata di sviluppo:

Il reattore modulare da 5-45 kW di Defkalion non è ancora un prodotto che potete acquistare, ma si sta avvicinando al mercato. Produrrà energia termica a buon mercato ma con costi di combustibile molto bassi per il nichel e l’idrogeno usati nelle camere di reazione che dureranno almeno sei mesi senza ricarica

Tutto molto simile all’E-Cat di Rossi, che ha praticamente le stesse caratteristiche tranne una: la modularità. Spiega Allen:

L’Hyperion contiene nove reattori, ognuno che produce 5 kW di calore. Sia che voi vogliate solo 5 kW, sia che ne vogliate 45 o una misura in mezzo tra i due estremi, comprerete lo stesso prodotto. Se una persona vuole solo 5 kW i vessel dei reattori ruoteranno uno dopo l’altro, finché i reagenti non verranno consumati. Così la durata potrebbe essere superiore ai 4 anni e mezzo

Per avere i 45 kW di potenza, quindi, tutti e nove i reattori lavoreranno contemporaneamente e la carica durerà sei mesi. Altra cosa interessante del viaggio di Allan, poi, viene dalle informazioni che ha raccolto sul futuro sistema di commercializzazione. Innanzitutto i distributori autorizzati, che saranno almeno 18. Ognuno di loro ha acquistato la licenza a vendere gli Hyperion per ben 40,5 milioni di dollari.

Alcuni di questi distributori avranno anche l’autorizzazione a produrre i reattori, il che trasforma il loro contratto con Defkalion in una specie di negozio in franchising con Defkalion che ci mette i progetti e anche il design della fabbrica. Ognuna di queste fabbriche produrrà fino a 300 mila Hyperion l’anno.

16 febbraio 2012
In questa pagina si parla di:
Fonte:
I vostri commenti
Lcoroll, domenica 19 febbraio 2012 alle13:50 ha scritto: rispondi »

Il costo? Lo stesso "E-CAT greco" lo posso usare sia per l'acqua calda sanitaria (circa 40°) che per il riscaldamento (60°-70°) come una comune caldaia a gas? IL consumo di EE? e' proporzionale all'energia generata? Ovvero più calore genero più devo immettere EE oppure l'assorbimento di EE è costante? Tutto ciò è indispensabile per poter fare un confronto economico - posto che l'affidabilità di funzionamento sia pari a quella di una normale caldaia - con gli attuali sistemi. Quando noi "peones" avremo queste risposte allora potremo prendere in considerazione l'E-CAT (italiano, greco, cinese, giapponese, hawaiano, ...) Grazie. Luigi

Lcoroll, domenica 19 febbraio 2012 alle13:50 ha scritto: rispondi »

Il costo? Lo stesso "E-CAT greco" lo posso usare sia per l'acqua calda sanitaria (circa 40°) che per il riscaldamento (60°-70°) come una comune caldaia a gas? IL consumo di EE? e' proporzionale all'energia generata? Ovvero più calore genero più devo immettere EE oppure l'assorbimento di EE è costante? Tutto ciò è indispensabile per poter fare un confronto economico - posto che l'affidabilità di funzionamento sia pari a quella di una normale caldaia - con gli attuali sistemi. Quando noi "peones" avremo queste risposte allora potremo prendere in considerazione l'E-CAT (italiano, greco, cinese, giapponese, hawaiano, ...) Grazie. Luigi

Lascia un commento