Brutta avventura per i nove gatti ospiti del Neko Café di via Napione, in zona Vanchiglia a Torino. La visita inaspettata di alcuni ladri ha creato il panico tra i simpatici felini dell’esercizio che, in un primo momento, si pensava fossero stati tutti rapiti o smarriti per sempre. Due di loro in particolare, Bernard e Felix, mancavano da tempo all’appello e per loro si era temuto il peggio. Ma dopo un controllo approfondito della struttura i due mici sono stati scoperti dentro il locale, Felix sotto il frigorifero in cucina mentre Bernard era nascosto nel ripostiglio del sottoscala. Il gatto, un po’ spaventato e scosso, presentava una piccola lacerazione sull’orecchio.

Una brutta mattinata per il Neko Café gestito dal titolare Angelo Di Bari, a capo del negozio sin dal 2014, anno dell’apertura. Il locale ricalca le gesta degli omonimi sparsi per il mondo, di origine nipponica, dove un gruppo ristretto di gatti vive in modo libero e serafico all’interno dell’esercizio. L’obiettivo è quello di permette un’interazione naturale e sana con i felini, sia per gli estimatori e appassionati sia per chi non può permettersi una convivenza per mancanza di spazio e tempo.

I mici del café di via Napione provengono tutti da una piccola colonia felina di zona, vengono curati e seguiti dai volontari e dai gestori all’interno del locale. Il progetto nasce come costola della onlus Nekoffff che si interessa di felini in forte difficoltà. Il furto ha prodotto la sparizione di diverse attrezzature, dei soldi per le donazioni, parte della dispensa e dell’incasso della settimana precedente. Un momento complicato per l’esercizio, che pochi giorni fa avevano festeggiato i primi due anni di felice attività. All’evento è seguita una denuncia, ora le forze dell’ordine sono all’opera per individuare i responsabili. Pare il furto sia avvenuto senza lasciare segno di forzatura o scasso.

4 maggio 2016
Fonte:
Lascia un commento