I funghi potrebbero aiutarci a migliorare il nostro benessere generale, allontanando il rischio di malattie e rinforzando il sistema immunitario. A dimostrarlo è uno studio dell’Università di Florida che si è concentrato in particolare sui funghi Shiitake.

Tra le migliaia di specie esistenti al mondo, sono solo 20 le tipologie di funghi destinati al consumo alimentare. Di provenienza asiatica, i funghi Shiitake vengono mangiati ormai in tutto il mondo grazie alla diffuzione cucina etnica: nei paesi dell’area del Pacifico sono utilizzati spesso come integratore naturale.

Lo studio dell’Univeristà della Florida, pubblicato sul “Journal of American College of Nutrition”, dimostra come il consumo regolare e quotidiano di funghi Shiitake possa migliorare il sistema immunitario e ridurre le infiammazioni in corso.

L’analisi è stata condotta su 52 adulti, di età compresa fra i 21 ai 41 anni, non vegetariani e in buone condizioni di salute. Dopo una dieta di 4 settimane con i funghi Shiitake cotti, i ricercatori hanno osservato le differenze dei valori del sangue nei soggetti coinvolti.

In particolare hanno rilevato un aumento dei linfociti T gamma-delta, che svolgono una funzione antitumorale, oltre a un generale aumento del benessere del sistema immunitario. Sue Percival, docente presso l’Institute of Food and Agricultural Sciences e a capo del team di ricerca, ha spiegato:

Consumando un fungo Shiitake ogni giorno, si possono notare dei cambiamenti evidenti nel sistema immunitario dei soggetti coinvolti. Oltre a migliorare il suo funzionamento generale, questo tipo di dieta riduce anche le infiammazioni in corso e crea una sorta di barriera per le malattie auto-immunitarie.

17 aprile 2015
Fonte:
Immagini:
I vostri commenti
viviana673, lunedì 20 aprile 2015 alle9:04 ha scritto: rispondi »

ma dove si trovano? io non li ho mai visti e nel caso li trovassi come si devono cucinare?

Lascia un commento