A Fukushima è allarme per un nuovo possibile disastro nucleare. A lanciarlo esperti nucleari di Giappone e USA, che dopo le esplosioni e le fughe radioattive occorse ai reattori 2 e 3 della centrale di Daiichi adesso temono le condizioni in cui si troverebbe la struttura numero 4. In una lettera indirizzata al Segretario dell’ONU Ban Ki-Moon gli scienziati denunciano il silenzio del Governo di Tokyo riguardo la reale situazione di sicurezza dell’impianto.

Il nuovo allarme Fukushima questa volta è alimentato non soltanto le condizioni critiche in cui versa il reattore numero 4 della centrale nucleare di Daiichi, ma anche dalla totale mancanza di informazioni governative al riguardo. Secondo quanto reso noto dagli scienziati giapponesi e statunitensi, il livello di Cesio 137 all’interno della vasca di raffreddamento del quarto reattore sarebbe 10 volte quanto registrato dopo il disastro di Chernobyl. In caso di nuovo evento sismico o tsunami si rischierebbe la rottura del contenitore con la conseguente contaminazione del territorio circostante fino a 85 volte quanto verificatosi nel 1986 in Ucraina.


Nella lettera si chiede al Segretario dell’ONU di istituire al più presto un vertice sulla sicurezza nucleare incentrato sulla situazione del quarto reattore di Fukushima Daiichi e di predisporre un gruppo di scienziati che proceda a controlli indipendenti per verificare le esatte condizioni della centrale e dei suoi reattori:

Esprimiamo la nostra più profonda preoccupazione, si legge nella petizione, sul fatto che il Governo non informi i cittadini circa l’entità del rischio dell’Unità 4… il crollo di questa piscina potrebbe portare a conseguenze catastrofiche a livello mondiale.

8 maggio 2012
In questa pagina si parla di:
Fonte:
I vostri commenti
picci, venerdì 11 maggio 2012 alle13:45 ha scritto: rispondi »

"...I giapponesi, cioè i soli che abbiano finora sofferto la morte atomica, sono ottimisti. Sul monumento ai duecentomila morti di Hiroshima, essi hanno scritto queste enigmatiche parole che a prima vista suonano come un colossale "understatement": "Riposate in pace perchè noi non ripeteremo l'errore." da L'inverno nucleare di A. Moravia 1986

Alfonso Aureli, mercoledì 9 maggio 2012 alle14:30 ha scritto: rispondi »

Scrivi qui il tuo commento.Si può realizzare un GENERATORE di CORRENTE da 6 Kw ed oltre, che fa risparmiare il 99,99 %, d’energia elettrica, lo 0.01% serve per l’avvio. “praticamente non consuma nulla”. Progetto del 1997. Mai brevettato per ovvie ragioni dal Signor Alfonso Aureli “. Lo stesso principio si può adattare alle autovetture elettriche, ottenendo + velocità e consumi illimitati a costo zero. Saluti Aureli. È una valida soluzione contro il nucleare; pannelli Solari e Voltaico. NB: Questo è un vero generatore, i generatori creati dagli Scienziati: Zamboni; Baumann e Marinon; Sono delle ABBOZZE!..  

Alfonso Aureli, mercoledì 9 maggio 2012 alle14:29 ha scritto: rispondi »

Scrivi qui il tuo commento.Si può realizzare un GENERATORE di CORRENTE da 6 Kw ed oltre, che fa risparmiare il 99,99 %, d’energia elettrica, lo 0.01% serve per l’avvio. “praticamente non consuma nulla”. Progetto del 1997. Mai brevettato per ovvie ragioni dal Signor Alfonso Aureli “. Lo stesso principio si può adattare alle autovetture elettriche, ottenendo + velocità e consumi illimitati a costo zero. Saluti Aureli. È una valida soluzione contro il nucleare; pannelli Solari e Voltaico. NB: Questo è un vero generatore, i generatori creati dagli Scienziati: Zamboni; Baumann e Marinon; Sono delle ABBOZZE!..

Renato Cucconi, mercoledì 9 maggio 2012 alle12:51 ha scritto: rispondi »

gli sta bene, non hanno installato le centrali nucleari per fare risparmiare ai cittadini giapponesi, ma agli industriali di guadagnare di piu

Lascia un commento